Pesce e basmati con cardamomo nero


Mentre il cardamomo verde direi che piace a tutti sia nel salato ma soprattutto nei dolci, quello nero al primo assaggio non si può dire che sia gradevole. Se aprite un barattolo di cardamomo nero e andate ad annusarlo la prima reazione sarà di sollevare la testa di scatto per l'inaspettato odore di canfora e di affumicato, metterlo via e classificarlo troppo forte per il vostro gusto, questo è quello che è successo a me anni fa. L'ho usato però in alcune ricette insieme ad altre spezie come per esempio il biryani e l'ho trovato perfetto, ma c'è voluto molto tempo prima che mi azzardassi ad usarlo da solo come in questa ricetta di riso e pesce.
Il segreto sta nell'eliminare il baccello e allora si scopre che il profumo dei semi è buono e una volta schiacciati o macinati il profumo diventa buonissimo.
Vi suggerisco di non comprare i semini neri senza baccello o addirittura la polvere perché hanno certamente perso molto dell'aroma, e di provare ad usare il baccello intero e poi eliminarlo prima di servire, oppure rimuovere il baccello e usare solo i semi, trovando il metodo che preferite, io li uso entrambi.

I semi del cardamomo nero sono appiccicosi, se non lo sono vuol dire che sono vecchi, quindi non si polverizzano facilmente e in India sono macinati con tutto il baccello e poi passati al setaccio per eliminare le parti dure, io invece preferisco macinarli con un poco di farina di riso e buttar via il baccello che ha un odore troppo forte che non mi piace. Ma quanti segreti vi sto svelando?

È preferibile tenere i due tipi di cardamomo in frigo in barattoli di vetro ben chiusi così durano a lungo, mentre per esempio il cardamomo verde se tenuto fuori dal frigo diventa bianco e cambia profumo assomigliando più al cardamomo africano bianco che è molto forte per i miei gusti. In Italia anni fa si trovava solo quello bianco africano e per me scoprire il cardamomo verde in India è stata una delizia, a quello nero ci sono arrivata più tardi.

  • Per questa ricetta di riso fritto e pesce (per una persona) ho usato i semi di due cardamomo neri, non sostituibili con quelli verdi, e un cucchiaio di farina di riso, li ho polverizzati nel macinino e ci ho infarinato il filetto di pesce tenendone da parte un cucchiaino per il riso.
  • Ho lavato e ammollato il basmati con la solita procedura, l'ho scolato e l'ho fatto asciugare nel colino per mezz'ora.
  • Ho messo un cucchiaino di ghee a rosolare con la farina di cardamomo, un pezzetto di cannella e un chiodo di garofano e ho aggiunto il riso fino a che si è asciugato e tostato bene, l'ho coperto di acqua calda fino a coprirlo a filo e ci ho messo un po' di sale, ho chiuso il coperchio e ho calcolato dieci minuti di cottura.
  • Intanto in un'altra padella avevo messo a rosolare il pesce nel ghee (solito red snapper), infarinato col cardamomo e la farina di riso, e l'ho aggiunto al riso a metà cottura per finire di cuocere insieme e far prendere al riso il gusto del pesce.
  • L'ho mangiato accompagnato da una bella insalata verde.
Questa ricetta ha una sola spezia che conferisce il suo gusto particolarissimo quindi non sostituitela con il cardamomo verde, e dico questo dopo aver letto i commenti. I due tipi di cardamomo si possono usare insieme in alcune ricette, il cardamomo verde talvolta qui viene sostituito da quello nero che costa meno, ma non viceversa, non avrebbe senso, il gusto sarebbe diverso anche se in un certo senso si somigliano, ma il cardamomo nero ha un gusto arrotondato rispetto a quello verde e anche affumicato.





Ed eccovi anche una seconda ricetta sempre originale mia con ingredienti indo-giapponesi:
filetto di red snapper,
spalmato sottilmente di miso con wakame,
infarinato nella stessa farina di riso con cardamomo nero e
rosolato nel ghee.

24 comments:

  1. mai provato il cardamomo nero e nemmeno ne conoscevo l'esistenza! sarei curiosa di sentirne l'aroma!

    ReplyDelete
  2. Mai provato neanch'io il cardamomo nero!! e quel che è peggio è che non l'ho mai visto nemmeno in india, e ci vado tutti gli anni!! Mi piace un sacco il tuo blog, te l'ho già detto vero?!?!?!?
    Quest'anno mi sono fatta dare da un'amica in Kerala delle ricette di casa sua, proprio per averle "vere" e non dai libri...e ora trovo te!!
    grazie, franci

    ReplyDelete
  3. Non ho mai avuto modo di vedere il cardamomo nero ma adesso mi hai incuriosita con questa descrizione. L'effetto della prima foto è bellissimo. Un bacione

    ReplyDelete
  4. trovo indovinati i tuoi consigli per il cardamomo prima non lo potevo soffrire ora non riesco a farne senza, ha bisogno di tempo

    ReplyDelete
  5. Hai fatto meraviglie ultimamente, cara chamki! Io, invece, è un po' che sono assente dal pc e dal blog.. poca voglia di fare. Ti rubo un po' di idee e ti abbraccio ;)

    ReplyDelete
  6. Che curiosità questo cardamomo nero ! Quando torno al nord dai miei fornitori proverò a cercarlo !!! bellissime le foto ! Ciao a presto !

    ReplyDelete
  7. These are nice recipes for black cardamom Chamki. I put just two whole pods in my chicken biryani along with other spices and take it out before serving. I actually put it in the garage because of the strong aroma that spills over the others. Anyway I'll try your recipe and grind them too. Ciao!!!

    ReplyDelete
  8. mai visto qui da me, è già tanto se trovo quello classico!bellissime foto Chamki, un abbraccio....

    ReplyDelete
  9. E chio lo ha mai visto!!! adoro le spezie per cui mi piacerebbe moltissimo farne uso, magari come hai fatto tu, sia con il riso che con il red snapper. Ciao ebuon we. Tutto bene?

    ReplyDelete
  10. Neanche io conosco il cardamomo nero, e ora ti invidio il piatto, ha un aspetto delizioso e sembra ottimo. E se provo con il cardamomo classico? Ti farò sapere come mi viene!

    ReplyDelete
  11. Grazie per il suggerimento, non proverò allora!

    ReplyDelete
  12. ^^ Passiflora, credo che si possa trovare in qualsiasi drogheria italiana!

    ^^ Franci, grazie! ad essere onesta non mi ricordo se me l'hai già detto, e le mie ricette non sono tanto come quelle che si fanno a casa nelle famiglie indiane, io non potrei mangiarle, le mie sono adattate al mio gusto con una quantità limitata di spezie e peperoncino. Mi sembra strano che la tua amica in Kerala non usi il cardamomo nero che in un certo senso e` più comune di quello verde, e non l'hai mai visto perché spesso le cose che non si conoscono non si vedono eh eh eh

    ^^ Fede, grazie cara, un bacione anche a te.

    ^^ Gunther, grazie.

    ^^ Giulia, grazie, ma sai che ti ho pensata! l'avevi detto che non saresti stata a casa molto e nemmeno al PC quindi ti ho pensata in giro a fare altre cose. Ruba pure sono qui per questo in offerta ah ah ah un abbraccio anche a te.

    ^^ Rossella, fammi sapere poi che ci fai. Ciao, a presto.

    ^^ Arthur,it's perfect to put the whole pods in the chicken biryani, actually this is the norm and i also do the same, the flavor will come out slowly in the long cooking, but when it comes to quick cooking i like to remove the pods and grind the seeds usually with little rice flour because they are sticky. I know how bad is the automatic translation, sometimes it says just the opposite, so please ask me anything if not enough clear. OK? Ciao.

    ^^ Chiara, grazie, bacione

    ^^ Max, vuoi dire che in una buona drogheria di Reggio non lo trovi? Si grazie tutto bene, un bacione.

    ^^ Franci, ho aggiunto una nota al post in caso venga in mente a qualcun altro di usare quello verde. Ciao.

    ReplyDelete
  13. La PRIma foto è qualcosa di eccezionale...sembra un disegno...brava Chamki!

    ReplyDelete
  14. Ho comprato il cardamomo nero alcuni mesi fa a old delhi e all'inzio non sapevo cosa farci.
    Lo ho usato una volta insieme ad altre spezie nell'arrosto al latte e devo dire che mi è piaciuto molto.
    Nei prossimi giorni proverò sicuramente questa ricetta!

    ReplyDelete
  15. E adesso voglio assolutamente provare questo aroma di canfora ...!! Non so se qui troveró il cardamomo nero, ma mi metto a investigare !!

    ReplyDelete
  16. Grazie Francesca, su quella foto ho usato un filtro di Photoshop ma solo sullo sfondo.
    Grazie Trolley e Glu.fri,
    buona giornata a tutti.

    ReplyDelete
  17. Complimenti davvero di cuore per il blog, siamo diventati immediatamente tuoi follower, ricette interessanti e splendide le foto!!!
    Buon week end!

    Francesca&Pietro di SingerFood & Chiccherie

    http://singerfood.blogspot.com/

    ReplyDelete
  18. cardamomo nero?? appena vengo in India me lo procuro :)
    interessante l'uso con il pesce, da provare

    ReplyDelete
  19. ora la mia domanda è: ma quale cardamomo uso io? Cioè, di sicuro non è quello nero e fin qui tutto bene, ma quello bianco africano è proprio bianco? Il mio ha il bacello verde, quindi forse a rigor di logica trattasi di cardamomo verde.....
    Mmmmm, ci devo riflettere. Intanto però lo metto subito in frigorifero che sennò si trasforma.
    Un bacione e...ottimo questo piatto! come sempre mi rimane la voglia di provarlo....
    Smack

    ReplyDelete
  20. Ben trovata! :-) Naturalmente mi segno il cardamomo nero e vediamo se lo trovo. Tu voti ai referendum in India? :-)

    A presto!

    ReplyDelete
  21. ^^ Francesca e Pietro, grazie, passo a trovarvi.

    ^^ Gio, grazie, ma non sei vegetariano?

    ^^ Viola, grazie cara, bacio

    ^^ Alessandro, bentornato! Ho gia` votato lunedi` scorso. Ciao.

    ReplyDelete
  22. Ciao sono Emma, girovagando sono incappata nel tuo blog, e siccome le mie papille gustative sono molto curiose credo che tornerò presto a farti visita!

    ReplyDelete
  23. no direi onnivoro...
    anche se ho una grande passione per le verdure :)

    ReplyDelete
  24. grazie dei consigli sui diversi tipi di cardamomo, io ero rimasto fermo ad uno solo (pensa che ignorante che sono), gli aromi devono dare profumo mica solo sapore :-))

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails