Curd rice, yogurt e riso bianco o speziato


Vi sembrerà forse strano che un piatto così semplice possa essere molto gradevole, ma ricordo che quando ero bambina mia madre faceva una pasta e ricotta buonissima, certo la ricotta non era come quelle industriali che vendono adesso, ma ce la portava a casa il capraro! Era un'avvenimento per me tutto da osservare, mi ricordo che correvo a vedere quella grande cesta di vimini che conteneva tantissime  fuscelline anche loro di vimini intrecciato ma molto sottile, piccole come una tazzina da caffè e  mi piaceva come venivano rovesciate ad una ad una nel nostro vassoio e premute e girate per far cadere la ricotta ancora calda e tremolante come un budino morbidissimo. Chissà quante volte l'ho visto perché questa è una memoria ben radicata nel mio cervello, e chissà se ci sono ancora i caprari che vanno di casa in casa, forse nei paesini del sud? Che voglia di quella ricotta e di quei spaghetti in bianco!

Ora non voglio farvi credere che questo riso bollito e yogurt sia proprio uguale come bontà ma una certa somiglianza me lo rende piacevole. Curd rice è un piatto del sud dell'India, che si mangia alla fine di ogni pasto molto piccante e speziato, serve a mitigare i bruciori del peperoncino. Andrebbe mischiato bene e con il riso ben cotto fare una specie di pappetta, salarla e condirla con semi di senape nera, cumino e assafetida rosolati in padella con un goccio d'olio fino a che la senape scoppietta. Si può aggiungere anche zenzero, coriandolo fresco e peperoncino verde, e anche latte per addolcire lo yogurt se troppo acido.

Spesso si mangia accompagnato dai famosi pickles indiani come quelli di mango e lime, ma di pickle ce n'è una varietà enorme, e io non sono abbastanza indiana per mangiarli tutti i giorni come si usa qui, infatti a me piace la ricetta base di riso e yogurt senza niente altro, e non lo faccio nemmeno a pappetta, ma se lo mangio di sera come cena, avanzato e quindi freddo di frigo, lo faccio scaldare con del latte e poi ci aggiungo lo yogurt freddo.  Se invece il riso è stato appena cotto mi piace molto aggiungere il latte freddo con lo yogurt.

Lo yogurt scolato,  che viene chiamato in molti modi, tra cui "hung yogurt" (yogurt appeso) o labneh, è anche ottimo abbinato ad un piatto di riso e masoor [lenticchie] piccante e speziato come quello della foto qui sotto.

Cliccare qui per la ricetta del labneh.


11 comments:

  1. A volte i piatti più semplici sono i più buoni...certo che il piattino dell'ultima foto mette una fame!!! :D
    ps : non parlarmi di pasta e ricotta...io prima di abbandonare i latticini mangiavo la ricotta fresca comprata direttamente dal produttore 3 volte a settimana!!!

    ReplyDelete
  2. Oddiooooooo...questo mi piace, mi piace, quanto mi piace!!!!!!!!!!!!! Un bacione grande Chamki

    ReplyDelete
  3. buonoooooooooooo!!!! super buonooooooooooo! sia da solo con il riso che nella foto sotto, con accompagnamento più ricco! ciaooo Ely

    ReplyDelete
  4. Piatti semplici sono spesso quelli migliori!! :) Mi piace molto l'accostamento di piccante e yoghurt, e vado a mangiare questi piatti quando sto in Finlandia, visto che qua in Italia non ancora trovo uno yoghurt naturale senza lattosio.. Infatti, mi hai fatto venire una voglia!!... :D Una signora iraniana mi ha insegnato tanto tempo fa un'altro piatto supersemplice: riso basmati stufato in maniera tale da farlo diventare croccante, una salsa a base di yoghurt naturale, un po' di tonno e anelli di cipolla marinati nel succo di limone. Piace tantissimo al mio fidanzato! Buon 1. Maggio!! :)

    ReplyDelete
  5. D'estate andiamo sempre a riposare il corpo e la mente fra i monti sopra il lago di Lecco, dove mio marito ha ereditato una piccola abitazione rurale piazzata proprio in mezzo a un grande prato. Un posto, per capirci, dove non arriva nemmeno la strada sterrata.
    Alcuni vicini (si fa per dire), in cambio dello sfalcio dell'erba del nostro terreno, che usano per fare fieno per le bestie, ci offrono latte fresco oppure un formaggio delizioso (consistenza stracchino morbido) e appena fatto.
    Funziona così: quando vedono che siamo in casa ci danno una voce dal prato. Parte uno dei miei figli con un piatto fondo e corre alla stalla, dove il piatto gli viene riempito con quella delizia.
    La prossima volta proverò sicuramente a condirci il riso. :)

    ReplyDelete
  6. anche io sono per i sapori riso e yougurt solo, almeno ogni tanto serve per fare tabula rasa ma è anche molto buono

    ReplyDelete
  7. che delizia! anch'io adoro le cose semplici (ma buone)... e tu ci hai dimostrato che un piatto tutto bianco può essere golosissimo!
    buona settimana

    ReplyDelete
  8. Pagherei perchè quel riso&lenticchie con yoghurt si materializzasse ora e qui, di fianco alla tastiera del mio pc!
    Pure io ho ricordi d'infanzia di una semplicissima e buonissima pasta (rigorosamente formato stelline) e ricotta, riemersi nitidi leggendo il tuo post!
    Ciao!

    ReplyDelete
  9. Questo mi sa che piace tanto anche a moi!!! Brava!!!!!

    ReplyDelete
  10. ^_^ Valina, quel piatto di riso era piccantissimo, da lacrime e naso che cola, non credo che tu avresti potuto mangiarne più di un cucchiaio, anzi nemmeno uno. Ciao!

    ^_^ Francy ^__^ bacione

    ^_^ Ely, ciao!

    ^_^ Ital. . . non so ancora il tuo nome, grazie per la ricettina!

    ^_^ Dona, che bella visione che mi hai trasmesso!

    ^_^ Gunther, si ogni volta che lo faccio mi dico che un po' di detox fa sempre bene.

    ^_^ Cristina, grazie, buona settimana anche a te!

    ^_^ Tabita, non son sicura che tu possa mangiare quel riso e lenticchie, era piccantissimo come lo mangiano gli indiani almeno dieci volte più piccante del "normale" piccante, Ciao!

    ^_^ Kiara, grazie, un bacione!

    ReplyDelete
  11. Ciao, sai che quando avevo 12 anni ho vissuto in Calabria ed ogni mattina Caterina la figlia di un capraro mi portava le ricottine nei cestini, quelli lunghi, ho nostalgia di queste cose,spero esistano ancora.

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails