Wednesday, April 13, 2011

Gomiti rigati con piselli, peperoni, cipolla e anacardi


Venti anni fa in India i prodotti italiani non si trovavano come oggi al supermercato, e quando non ne potevo più di riso e chapati compravo una pasta gomiti lisci piccoli made in India che era immangiabile [davvero credetemi sembrava quella che ogni tanto davo al mio cane], a meno che fosse fatta in questo modo, che era poi il piatto più vicino possibile al gusto italiano che riuscissi a fare. La prima volta l'ho mangiata a casa di una signora italiana dopo parecchi mesi che ero qui e mi era sembrata divina, ovviamente perché non mangiavo da mesi niente che non fosse indiano, e gliel'ho copiata subito per quelle poche volte che stavo ai fornelli.

A quel tempo si trovavano solo peperoni verdi, quelli rossi e gialli mai visti e sono ancora considerati esotici, i piselli erano congelati, e l'estratto di pomodoro indiano talvolta mi sembrava fatto con la papaya, ma alla fine quando mangiavo questa pasta mi sembrava squisita.

Adesso compro piselli freschi, gomiti rigati italiani, ed estratto di pomodoro italiano ma continuo a farla, sia pur raramente con la stessa ricetta di allora, anzi in due versioni, una col parmigiano, che preferisco, e l'altra col peperoncino. A quel tempo non c'erano nemmeno i pelati e quindi il sugo continuo a farlo con l'estratto perché altrimenti sarebbe un'altra ricetta.
Omettendo i formaggi si ottiene una ricetta vegan.

Ingredienti:
  • pasta gomiti rigati
  • piselli
  • cipolla abbondante perché qui ha un ruolo addolcente
  • aglio pochissimo
  • peperoni verdi
  • una manciata di anacardi
  • estratto di pomodoro o salsa in bottiglia - non usarne molto
  • foglia d'alloro
  • un pizzico di zucchero
  • parmigiano grattugiato
  • sale e pepe o peperoncino
  • olio extra vergine di oliva
  • funghi -- opzionale -- li metto se proprio sono in frigo, qui ne avevo due
  • paneer -- opzionale -- mi pare non ci fosse nell'originale
  1. Metto la cipolla tagliata a dadini a rosolare insieme all'aglio tritato e alla foglia d'alloro, e quando diventa trasparente aggiungo gli anacardi,  i peperoni a dadini, a grandezza piselli, l'estratto di pomodoro che faccio rosolare qualche minuto a fuoco dolce e poi diluisco con acqua e aggiungo lo zucchero e i piselli e faccio cuocere.
  2. Intanto avevo messo la pasta a bollire per qualche minuto, la scolo, l'aggiungo al sugo, e continuo la cottura, in parte col coperchio, fino ai minuti stabiliti.
  3. Cinque minuti prima che la pasta sia pronta aggiungo il paneer a cubetti e i funghi, se ci sono, e di solito il liquido si asciuga quando la pasta è pronta, non so come succede ma deve essere l'occhio che conosce le quantità. Non nascondo che mi sorprendo sempre. 
  4. Condire nel piatto con olio crudo e pepe, o peperoncino, o parmigiano, o tutti insieme!
Questa pasta è buona anche tiepida ma non fredda se c'è il paneer perché si indurisce, non è al sugo di pomodoro, infatti ce n'è poco, e sebbene a me piaccia sull'asciutto, all'origine la facevo un po' brodosa come la ricetta originale, mi verrebbe di chiamarla vintage!

Le foto non sono recenti e non vedo gli anacardi, o son finiti sotto o mi sono dimenticata, ma sono abbastanza significativi in questa ricetta, mentre paneer e funghi si possono omettere tranquillamente. O forse quel giorno non avevo anacardi e li ho sostituiti col paneer, e chi se lo ricorda?

8 comments:

  1. Certo che un pò di sofferenza gastronomica c'è li... tante e tantissimi ingredienti sono introvabili, ma se ne trovano di altri che cmq rendono dei piatti invidiabili...ottimi questi gomiti, ben amalgamati e ricchi di gusto...buona giornata, ciao.

    ReplyDelete
  2. Ci sono tre cose che mi piacciono moltissimo di questa pasta: il formato che mi è particolarmente simpatico, la cipolla abbondante e quella generosa spolverata di peperoncino dell'ultima foto :D! Un bacione, buona giornata

    ReplyDelete
  3. mi attira molto perchè ci sono gli anacardi che qui in casa sono amatissimi! buona giornata cara Chamki, un abbraccio forte!

    ReplyDelete
  4. Formaggi a parte :-)))....diooooooooooooooo, che goduria!!!! me ne mandi una forchettata Chamki?????^____^

    ReplyDelete
  5. il tocco della frutta secca sulla pasta non è ninete male :-)

    ReplyDelete
  6. la pasta mi piace e mi fa sorridere di tenerezza il fatto che comunque ci tieni a farla secondo ricetta original anche se ora ci sono ingredienti più consoni. E bella la storia, hai sempre delle storie interessanti Chamki.

    ReplyDelete
  7. Grazie a tutti! Bacioni e buona giornata, anche se la mia e` stata gia` rovinata appena ho letto stamattina del ddl approvato dalla Camera che salva il ??? non so nemmeno come chiamarlo??? credo che non esista un nome adatto, dal processo Mills.

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails