Basmati con mango acerbo e anacardi



Oggi vi propongo ancora una ricetta col mango acerbo anche se non ho idea del tipo di mango acerbo che trovate nei vostri mercati, quasi certamente non vengono dall'India che ha una stagione ben precisa per il mango da maggio a luglio, e non so se tutti i tipi di mango acerbo sono adatti per queste ricette indiane molto comuni qui in questo periodo, e quindi non posso assicurarvi che otterrete un buon risultato con qualsiasi tipo di mango acerbo, certamente non deve essere fibroso.


Esistono molte varietà di mango ma quella che trovo qui per cucinare ha le due estremità appuntite come si vede qui di fianco, una varietà che viene di proposito raccolta ancora acerba perché una volta matura non è molto apprezzata, viene venduta a prezzo bassissimo in confronto alle altre dolcissime varietà di mango, ma a me piace molto anche matura proprio perché non è molto dolce.
Con questo non vorrei confondervi le idee ma vi suggerisco di usare un mango bello sodo non ancora del tutto maturo invece di uno qualsiasi molto acerbo, cosa che forse voi avevate già pensato di fare ma mi pareva onesto dirvelo.
Quanto meno adesso sapete che il mango acerbo si usa per molte ricette, e quindi se per caso comprate un mango che poi si rivela acerbo non dovrete più buttarlo via a meno che non sia fibroso e resinoso.

Ingredienti per una persona se piatto unico o anche per due se si mangia qualcos'altro:
  • 100 gr riso basmati bollito
  • 1 mango acerbo grattugiato a fili grossi
  • 2 cucchiai di chana dāl - ceci decorticati e spezzati ammollati per qualche ora
  • 1 cucchiaio di semi di cumino
  • 1 cucchiaino di semi di senape nera
  • punta di cucchiaio di curcuma in polvere (io ho usato quella fresca)
  • un pizzico di assafetida (hing)
  • peperoncino piccante a vostro gusto
  • 1 manciata di anacardi non salati non tostati [ben lavati]
  • 200 ml di yogurt come accompagnamento
  • sale
  • olio di semi di vostra preferenza

  1. Ho messo un filo di olio in padella e ho fatto rosolare i semi di senape fino a che han cominciato a scoppiettare, poi ho aggiunto i semi di cumino, ho fatto rosolare anche questi e a questo punto avrei dovuto aggiungere i ceci decorticati e ammollati ma mi son dimenticata di ammollarli, anche mezz'ora sarebbe sufficiente ma era tardi e avevo fame, ho quindi abbondato con gli anacardi. I ceci ammollati senza essere bolliti ma direttamente rosolati non solo aggiungono proteine ma anche croccantezza.
  2. Quando gli anacardi son diventati dorati ho aggiunto la curcuma e un pizzico di assafetida. Che peccato oggi non avevo le foglie di curry!
  3. Alla fine ho messo il mango grattugiato e ho fatto cuocere un paio di minuti rimestando.
  4. Ho inserito molto delicatamente il basmati cotto e per non spezzarlo l'ho rimestato con due spatole, l'ho quindi messo nel piatto con lo yogurt di fianco.


13 comments:

  1. A giudicare dalla foto ho l'impressione che sia un tipo di mango diverso da quello che si trova qui. Non avrei mai immaginato che si potesse usare acerbo, è una bella dritta. E soprattutto questo riso mi incuriosisce non poco. Un bacio cara, buona settimana

    ReplyDelete
  2. ziiiiiiiiiiiiiiiii, questa mi piace!!!!!!!!!!! me la prepari? e io a pranzo vengo lì...virtualmente!!!

    ReplyDelete
  3. Molto intrigante, ottimo connubbio di ingredienti per un piatto sicuramente delizioso...ciao grazie e buona settimana.

    ReplyDelete
  4. che bel post,anche corredato di video!!!

    ReplyDelete
  5. molto particolare la ricetta con mango acerbo, se lo trovo lo proverò...altrimenti variante per forza! :)

    ReplyDelete
  6. Bellissima questa ricetta, grazie ciao

    ReplyDelete
  7. Ciao Chamki ! L'avevo pensato che un mango verde qui deve essere diverso da un mango verde da te... L'assafetida non ce l'ho... e quasi sono contenta di non averla !!! ciao !! qui è primavera, tu come sei messa?

    ReplyDelete
  8. Molto bello ed invitante questo risotto. Il mango qui neanche lo cerco, figuriamoci cosa potrebbero rifilarmi!!

    ReplyDelete
  9. ^_^ Fede, grazie cara, buona settimana anche a te.

    ^_^ Francesca, virtualmente sei sempre invitata!

    ^_^ Max, grazie, buona settimana anche a te.

    ^_^ Mirtilla, grazie!

    ^_^ Chiara, grazie :D

    ^_^ Stefania, grazie, ciao

    ^_^ Rossella, sai che sull'assafetida la pensavo come te? poi invece ho scoperto che e` buona, ma certamente e` un acquired taste, non so come si dice in italiano.
    Quando da voi arriva la primavera il sole e` all'equatore il che vuol dire che si sta avvicinando inesorabilmente perpendicolare alla mia casa e a circa meta` maggio l'avrò a picco, illumina il nord della mia casa, finche` al 21 giugno raggiunge il tropico del cancro, la vicinanza massima a voi e poi ritorna indietro a ripassare sopra la mia testa, ma a quel tempo ci saranno i monsoni e non sarà così drammatico.
    Non volevo fare lezione di geografia ma da quando vivo qui ho scoperto che in Italia non hanno idea di cosa voglia dire esattamente zona tropicale.
    Fa già molto caldo tesoro, abbiamo picchi di 37 gradi, al mattino si sta bene con 28/29 gradi in casa, poi al pomeriggio quando supera i 30 devo accendere l'aria condizionata che sta accesa fino all'indomani mattina. Ecco come sono messa! Bacione.

    ^_^ Zia Elle, :D mi hai fatto ridere!

    ReplyDelete
  10. un piatto davvero originale, complimenti.
    Ciao Daniela.

    ReplyDelete
  11. Credo di non aver mai mangiato un mango decente! ma non penso dipenda dal grado di maturazione.
    L'ultimo che ho comprato aveva un retrogusto di chimica!
    Aspetto una ricetta senza mango (sospiro!)

    ReplyDelete
  12. cara Chamki, la ricetta mi piace moltissimo. ma ancor di più scoprire che il mango, quello acerbo, si può grattujer! stupenda idea. da noi i manghi si trovano per lo più maturi, ma a volte anche un po' indietro. me lo immagino fantastico anche in una bavarese...e con un tocco di zenzero!

    ReplyDelete
  13. ^_^ Daniela, grazie, ciao.

    ^_^ Eli, la peggior qualita` di mango ha il sapore di kerosene e trementina, lo so perche` l'ho letto facendo una ricerca, quindi te li sei beccata tutti tu? pare che a qualcuno piacciano, ma io qui non li ho mai trovati anche se c'e` una qualita` che mi piace molto e che ha un sapore che mi ricorda il profumo dei pini marini e della resina ma molto blando, appena un accenno. M perche` non gliel'hai portato indietro? Capisco pero` forse avrei fatto anche io come te, chiuso coi manghi, peccato! Ciao.

    ^_^ Bea, adesso sai che fare coi manghi un po' indietro! ciao!

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails