Profumo di origano selvatico con aglio fresco che fa bene al cuore


Se non l'avete ancora notato eccomi con questo gioco della trasformazione delle foto, con una tecnica che invece di esaltare la perfezione del digitale in un certo senso la distrugge. Praticamente è come se facessi le foto con una macchinetta di cartone e la lente di plastica, ma il risultato mi piace, mi sembra di dipingere i piatti, che nella loro semplicità vedevo troppo piatti (pun intended).
La dura verità è che non essendo in grado di impiattare come uno chef, e nemmeno di fare ricette da chef, mi diverto almeno a pennellarli di colore per accontentare anche il mio occhio dopo aver soddisfatto la bocca e lo stomaco. Per non dire che photoshoppando stimolo anche il mio cervello tenendolo attivo e creativo.

Oggi vi presento il mio pranzo favorito in assoluto, quello che mi evoca il profumo della pineta e il sapore del mare, il sole caldo e la brezza rinfrescante, che stimola piacevolmente le mie papille gustative e sazia sempre la mia fame.

La foto qui sotto è "normale", si vedono meglio i particolari e vi starete chiedendo ma quanto aglio c'è?


L'aglio è tanto, freschissimo, quello con la pelle ancora morbida che fa bene al cuore,
l'origano è quello giusto, italiano dell'ultima stagione che purtroppo sta per finire,
l'olio ovviamente extra vergine di oliva di prima spremitura,
il sale è quello integrale organic di Trapani,
e con dei pomodori sia pure indiani ho fatto questa insalata calabrese che adoro, memore di bei ricordi di gioventù.
Ma quando mi sono seduta a mangiarla ho dimenticato tutto e l'ho gustata nel qui e ora.

Perfetta anche da mettere dentro al panino o sopra le friselle dopo averla lasciata riposare per venti minuti così che si formi un bel sughetto.

Ma voi l'avreste mai pensato che in India si vende il nostro sale? [5 /kg] Mi sono rifiutata per lungo tempo di comprarlo fino a che il sale rosa dell'Himalaya che ho sempre usato normalmente ha cominciato a lasciare piccoli residui non sciolti che finivano sempre tra i miei denti.


Aglio e origano, con olio evo e sale sono anche il condimento che preferisco per il filetto alla piastra che faccio sulla tawa indiana di ferro pesante.
Il filetto condito così e anche un po' bruciacchiato soddisfa completamente i miei cravings di carne. Raramente quindi mi metto ad esplorare il settore carne in cerca di ricette nuove, piuttosto vario i contorni, dalle insalate miste sempre diverse alle semplici patate bollite, schiacciate e condite con sale e olio.
Aglio, origano, olio extra vergine di oliva, carne alla griglia e pomodoro in insalata, che si può volere di più per essere di buon umore a tavola? Con questo non pretendo che tutti capiscano, anzi sono certa che io stessa mi terrei alla larga da tanto aglio se domani dovessi andare in ufficio. Beata me!

E naturalmente per oggi non vi bacio!

34 comments:

  1. che bella ricetta ricca e salutista!!

    ReplyDelete
  2. fa venire voglia, si sente il profumo dell'estate (e dell'aglio!!!). bacioni cara

    ReplyDelete
  3. Vabbè un bacio a distanza si può!!!
    Fantastiche le foto dipinte ^__^
    Un bacio

    ReplyDelete
  4. D'estate vivrei di quell'insalata di pomodori che per me non è tale se non ci sono aglio e basilico in abbondanza, una punta di peperoncino e quasi sempre anche origano. Mi hai fatto venire voglia d'estate più di quanta non ne abbia già. Un bacione

    ReplyDelete
  5. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    ReplyDelete
  6. Se dovessi farmi questa bella e gustosa insalatina...mio marito mi metterebbe a dormire sul balcone anche se siamo in febbraio!
    Ieri ho fatto un rollè di pollo nel quale ho messo un po di persillade (un misto di erbe liofilizzate fra cui un idea di aglio), non l'abbiamo mangiato tutto e quindi l'ho messo via.
    Questa mattina ho trovato un cartello sul frigo: "Nel frigo c'è qualcosa che puzza orrendamente"
    Indovina chi l'aveva scritto? :DDDDDD
    E si che a me l'aglio piace tanto!

    ReplyDelete
  7. Io adoro i pomodori, non mangerei altro, li adoro da soli, con la'glio, la cipolla, crudi, confit, insomma, chi più ne ha più ne metta! E cgìhe c'è di più buono?
    Certo fa ridere, noi in Italia cerchiamo il sale dell'hymalaia, tu in India comperi sale italiano :)
    Roba da non crederci :D
    Un bacione

    ReplyDelete
  8. ^^ Mirtilla, grazie, si anche a me e' sempre sembrata sana. Bacio

    ^^ Colombina, grazie, bacioni anche a te!

    ^^ Cinzia, grazie, e grazie per le foto! Un bacione a te.

    ^^ Federica, grazie bimba, si certo anche il basilico ma qui non ce l'ho sempre, e il peperoncino qui lo passo ma talvolta lo metto anche io, eh già per voi questo piatto sarebbe estivo, ma la mia estate e' gia' cominciata. Un bacione.

    ^^ Vincent,

    ho già detto di no varie volte ma se non torni a vedere la mia risposta come puoi saperlo?

    Certo che tu darai per scontato che io sia pronta a correre tra le braccia di PETITCHEF, e magari esserne orgogliosa, ma ti sbagli.

    Il fatto che centinaia di blog siano iscritti non significa niente per me, o meglio significa stare nel gregge dentro al recinto e non mi piace, per di più non ho voglia di farmi conoscere di più di quanto lo sia già.

    Invio anche io i miei migliori saluti spero per l'ultima volta.

    ^^ eli, ah ah ah ha messo il cartello!!! immagino che ci siano tanti mariti come il tuo, ma tu non hai messo gli avanzi in un box sigillato? io non potrei vivere con un marito che non ama l'aglio, quando vi scrivo di mettere uno spicchio d'aglio io ne metto almeno il doppio o il triplo ah ah ah

    ^^ Viola, e' per questo che l'ho scritto, vi immagino pagare cifre astronomiche per questo sale che qui costa meno di mezzo euro al chilo e per di più io lo devo prima sciogliere e filtrare quando lo uso per l'acqua della pasta o comunque per piatti liquidi, ma da spargere sopra ai cibi e' orrendo! ah ah ah roba da non crederci quanto lo pagate e io non lo voglio nemmeno gratis. Bacione.

    ReplyDelete
  9. La ricetta è accattivante e le foto anche!!!!!!!! sei un'artista a tutto tondo Chamki!

    ReplyDelete
  10. Ricette gustose e sfiziose davvero toccasana l'insalata, io non vivo mai senza una misera insalata a pasti.. bacissimi

    ReplyDelete
  11. Mi piace tanto il risultato del tuo laboratorio fotografico! ciao a presto...

    ReplyDelete
  12. cara Chamki, innanzitutto complimenti per i giochi digitali!, è bello ingegnarsi su queste cose, divertente e benefico per la creatività! Quanto all'insalata di pomodori...deve essere buonissima! e lo dico perché è da mesi che non mangio pomodori, ho deciso di non comprarli fino a quando non ne troverò di buoni e saporiti e anche nutrienti! buona giornata!

    ReplyDelete
  13. Oltre a ricordarci questi sapori estivi ( e chissenefrega dell'aglio), spiegaci anche la trasformazione delle foto, ciao!!!!!

    ReplyDelete
  14. hai ragione tesoro l'effetto è spetatcolare ma anche tutto quello che c'è nel piatto lo è!!!tutti questi colori mi mandano direttamente al sole alla primavera!splendido tutto!!baci imma

    ReplyDelete
  15. eheheheh sisi dopo il cartello... l'ho messo nel box sigillato! Comunque oggi me lo finisco io, era buonissimo!
    e prossimamente lo posterò pure :DDDDD

    ReplyDelete
  16. Piacciono molto anche a me gli effetti che hai usato per la foto!!!...e ottimo anche il condimento con aglio ,origano e sale di Trapani.L'aglio è molto salutare ma io purtroppo non riesco a digerirlo,questo non significa che non comprendo quando il suo aroma e il gusto impreziosiscano le ricette.Grazie di essere passata da me: per le ciambelline,la quantità della farina non è definita perchè mi regolo con la compattezza raggiunta dall'impasto durante la lvorazione.Diciamo che parto con una fontana di farina di circa 400 gr,poi ne aggiungo altra se necessario finchè la pasta diventa liscia,elastica e non si attacca alla mano.
    una felice giornata e un grande abbraccio

    ReplyDelete
  17. Ciao carissima, è da un poco di tempo che non ti lascio un commento ma ciò non significa che di tanto in tanto non sono passata, :-) Inutile annoiarti con il casino e la nuova organizzazione della mia vita, anche in vista del mio rientro al lavoro!!! Ti apprezzo sempre moltissimo, e le "nuove foto" mi piacciono molto!!! Un bacio

    ReplyDelete
  18. ^^ Francesca, grazie tesoro, che altro dire? You are flattering me! Beso.

    ^^ Cuoca, grazie!

    ^^ Vale, grazie cara, a presto.

    ^^ Bea, ma son venuti a visitare il tuo post che ho linkato l'altro ieri? Lo so che in Italia i pomodori non sono ancora quelli giusti, e l'aglio fresco al momento non c'e', ma non mi posso adeguare alle vostre stagioni! Buona serata.

    ^^ Flavio carissimo, sono anni che uso photoshop ma non avevo mai pensato di applicare queste tecniche al cibo! infatti ho sempre cercato di postare foto molto realistiche. . . fino all'altro giorno quando mi son detta e perché no? Come faccio a spiegare questa cosa? Vediamo un po', prendo la foto digitale, la divido a livelli che modifico con vari filtri, poi la riassemblo e la divido ancora applicando gradients e actions fino a che ottengo il risultato voluto. La cosa mi diverte molto. Ciao!

    ^^ Imma, grazie carissima, vi mando un po' della mia estate! Bacione.

    ^^ Eli, aspetto il post, grazie, bacione.

    ^^ Antonella, grazie, e grazie anche per la dritta, dovrò ridurre le dosi ma le faro', un grande abbraccio anche a te, felice serata.

    ^^ Elena, no problem, capisco benissimo, grazie cara, un bacio anche a te!

    ReplyDelete
  19. Le tue foto sono bellissime, i tuoi piatti... hmmmm... che dire... ho l'acquolina in bocca! E poi, è vero, mi ha portato a pensare al calore dell'estate. Nonostante qui faccia piuttosto freddino...
    E poi... le friselle... non si può avere certe voglie a quest'ora con i negozi vicini chiusi!!! :)
    Un saluto chamki,
    delia.
    P.s. avercelo quell'aglio lì!!! Me ne fregherei sicuramente dell'odore!!!

    ReplyDelete
  20. come va in India? spero tutto ok!
    carina la foto anche modificata con le pennellate di colore, mi piace!
    ottima e fresca la tua insalata di pomodori :)

    ReplyDelete
  21. Beata te che ti diverti a "giocare" con le foto.. per me sono un incubo, non sono proprio capace e credo nemmeno troppo portata! La terza foto mi ha fatto venire un'acquolina... ma anche la carne non scerza!!! Grazie ancora per il consiglio sul basmati e no, non l'ho mai ammollato prima, la prossima volta ci provo, comunque credo che quello indiano sia decisamente più grande!! Ti abbraccio!

    ReplyDelete
  22. Yesss. Però senz'aglio, molto meno olio, e un goccio di aceto balsamico.
    De gustibus... :)
    P.S.: Mio papà era nato a Vibo, e ho avuto una nonna lì, che è vissuta 102 anni. Quindi conosco bene la zona: Pizzo, Tropea, Capo Vaticano, etc. etc.
    Ciao!

    ReplyDelete
  23. ^^ Delia, grazie cara, un saluto anche a te, e una felice giornata.

    ^^ Gio, tutto ok grazie, auguri per i tuoi dolori, spero che oggi tu stia meglio, lo stress e' una brutta bestia. Ciao, buona giornata!

    ^^ Anastasia, ma come non hai mai ammollato il basmati? e io che scrivo a fare? il mio post sul basmati a oggi e' stato cliccato 8.134 volte, e tu non l'hai nemmeno letto? e poi vorresti che il tuo basmati venisse come il mio? ma l'hai misurato? "credi" che quello indiano sia più lungo? no, scusa ma non capisco, visto che ti ho dato la misura non puoi verificare col tuo?
    Non fartene un incubo per le foto, non tutti hanno l'inclinazione, e poi c'e' chi nemmeno le guarda e' va dritto alle ricette, io invece di solito guardo solo le foto e neanche leggo le ricette, anche perché raramente posso farle le vostre ricette. Un abbraccio anche a te.

    ^^ Dona, certo! de gustibus, ma allora sei proprio veneziana! anche se con radici calabresi di cui non avevo il minimo sospetto ah ah bello! Ciao! Buona giornata.

    ReplyDelete
  24. Aspetta... L'altra metà delle radici, quella dei nonni materni, è siciliana della zona dell'Etna! Un mix infernale...

    P.S.: Ma sai che hanno mandato anche a me "Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualità delle sue ricette"?
    Da sganasciarsi!! :D

    ReplyDelete
  25. Aha, la mia nonna materna era di Messina, la sua mamma friulana, e il mio nonno materno aveva la mamma svizzera di famiglia nobile, nobilta' che si e' subito persa per strada quando ha sposato il calabrese ah ah ah

    p.s. Ma si da morir dal ridere, e pensa che c'e' chi aspetta ansiosamente di ricevere tale invito credendo a tutte le baloney che raccontano.
    Ciao!

    ReplyDelete
  26. Chamki,
    calma, calma, non ti arrabbiare così con me...
    il riso non lo ammollo mai, sostanzialmente perchè son sempre di fretta, non perchè non legga le tue ricette (anche se uno le legge mica è OBBLIGATO A FARE COME TE!!), ma perchè faccio sempre un pò di testa mia, come nella vita così in cucina e mi piace NON COPIARE INTEGRALMENTE, MA PRENDERE SPUNTO, rubare un'idea magari, ma poi fare le mie personali variazioni in ogni ricetta che vedo o leggo!
    Ti ho scritto "credo" che quello indiano sia più lungo, perchè quello che compro io è 3-4 millimetri da crudo e non so se l'ammollo sia la spiegazione della "lievitazione" del tuo, ma non credo, visto che già in partenza sono diversi! Questo è perchè ho scritto "credo"... per carattere ho sempre il beneficio del dubbio perchè ritengo che nessuno abbia la verità in tasca...
    Per le foto, credo invece che siano una parte importante del blog, sostanziale visto che non si può assaggiare, la presentazione è ciò che attira (lo dici tu stessa che guardi solo le foto!)
    Ma ovviamente dipende ciò che uno cerca dal suo blog! Il mio è di certo molto amatoriale, io sono una persona semplice, mai stata ambiziosa, per cui con umiltà propongo ciò che cucino, senza la pretesa di essere professionista o di INSEGNARE agli altri (sebbene abbia molta voglia di migliorare e imparare), mi piace molto condividere e trovare nuovi spunti, tutto qui!
    Spero ora di aver chiarito.
    Un abbraccio e felice giornata! ^:^

    ReplyDelete
  27. Anastasia,
    hai capito male una cosa che non esiste, non sono affatto arrabbiata con te e nemmeno con nessun altro al mondo, eccetto il mio internet server.
    La mia risposta voleva solo essere ironica con me stessa e nemmeno con te, se solo tu l'avessi letta senza pregiudizio, cioè senza "credere" che io fossi arrabbiata con te. Perché dovrei esserlo?
    Scrivere tutto maiuscolo in termini di netiquette vuol dire gridare, perché gridi? Questo non e' un mio credo ma una realtà espressa da te con le maiuscole. Che bisogno hai di gridare?

    Il metodo per cuocere il basmati non e' una ricetta e nemmeno "mia", ma una prassi che viene seguita da tutti in quelle terre dove il basmati viene coltivato da centinaia di anni, e ci sono delle ragioni pratiche per seguirla. Il riso va lavato molto bene perché e' sporco e va ammollato perché altrimenti si spezza e lo puoi dare al cane, a meno che non ti piacciano i papponi.

    Infatti il post l'ho scritto per aiutare chi non ama la pappa del cane ma se la ritrova nel piatto senza nemmeno sapere perché; e non per far vedere che sono una professionista che sale in cattedra ad insegnare ricette.
    La cosa mi sembra molto ridicola. In questo caso se non si fa come me vuol dire che non si vuole seguire la tradizione consolidata su un metodo preciso di preparazione e cottura e si e' disposti a ottenere risultati stravaganti.
    Il che vorrebbe dire che invece di bollire gli spaghetti 7 minuti li facciamo bollire 25 fino a che diventano belli morbidi perché vogliamo fare di testa nostra. Poi li condiamo con tomato ketchup, maionese, senape e marmellata di arance perché non ci piace copiare integralmente le ricette ma solo prendere spunto. Basta mettersi d'accordo e dirlo chiaramente.

    E ancora, se stiamo parlando di millimetri non c'e' credo che tenga e nemmeno il beneficio del dubbio, si prende il metro e si misura, solo adesso dici che il tuo e' 3-4 millimetri, prima hai detto "credo che quello indiano sia decisamente più grande", volevo solo sapere su cosa era basato il credo, adesso che mi dai la misura non puoi più dire "credo", il basmati che compri tu e' la meta' di quello che compro io, questa e' una verità, non un credo, ma il lavaggio e l'ammollo ci vogliono lo stesso.

    E per finire ti dico che non mi e' mai interessato insegnare alcunché ma se indico qualcosa di specifico, come per esempio quali spezie usare per fare certe ricette, non e' per obbligare qualcuno a fare come me, ma ancora una volta, come per il basmati, cerco di essere precisa riguardo a tradizioni che in India sono all'ordine del giorno mentre in Italia sono sconosciute e spessissimo male interpretate, come gli indiani che mettono il ketchup sugli spaghetti.
    Con ciò alla fine ognuno poi fa come crede, io non ho mai detto agli indiani di non mettere il ketchup sulla pasta o sulla pizza, a loro piace così e io non vorrei mai togliere il piacere a nessuno.

    Vai avanti a fare di testa tua! questa e' una bellissima cosa che faccio anche io da sempre, ancor prima che tu fossi nata, e la raccomando a tutti.
    Oops! ma allora anche tu fai come me?

    Ci siamo chiarite?

    ReplyDelete
  28. Aspetta non ho finito, sono andata a dare un'occhiata al tuo blog per vedere quanto fosse "amatoriale" e lo vedo invece pieno di banner di pubblicità! Il che vuol dire che non e' affatto amatoriale, che tu sei pagata per tenere il blog, pagata in euro o con prodtti delle ditte che pubblicizzi, e quindi sei una professionale mascherata da amatoriale per attrarre i clienti! Buon per te, l'amatoriale qui sono solo io..

    Per non dire che il tuo tenero cucciolotto Mattia, che tieni in fondo alla tua pagina, e' in realtà un coccodrillo lungo 11 metri come ben indicato nel disegnino! Accidenti se solo l'avessi visto prima non mi sarei nemmeno data la briga di rispondere al tuo commento ma sarei scappata a gambe levate, mica si può discutere con i coccodrilli, loro manco si arrabbiano, ti sbranano subito.

    Meno male che vivo in India! Bye bye.

    ReplyDelete
  29. Chamki,
    Permettimi una replica e poi finirei qui. Premetto che sono molto e pignola permalosa e mi offendo subito e se mi sento aggredita ancor di più e scusa se te lo dico, ma il tono della mia risposta è solo stato il seguito alla tua, la prima che mi sembra abbia "urlato" qui mi pare sia stata proprio tu!
    Non avevo colto un tono ironico nelle tue parole, ma piuttosto accusatorio nei miei riguardi.
    Riporto la risposta che mi hai dato e ha dato adito al tutto e dimmi come fai a non dire che sia un commento di una persona adirata e molto stizzita con me:
    "Anastasia, ma come non hai mai ammollato il basmati? e io che scrivo a fare? il mio post sul basmati a oggi e' stato cliccato 8.134 volte, e tu non l'hai nemmeno letto? e poi vorresti che il tuo basmati venisse come il mio? ma l'hai misurato? "credi" che quello indiano sia più lungo? no, scusa ma non capisco, visto che ti ho dato la misura non puoi verificare col tuo?"

    Per prima cosa mi accusi ingiustamente di non leggere i tuoi post! E su che basi puoi dirlo? Solo perchè uno non segue alla lettera quello che suggerisci, non significa che non abbia letto i tuoi post, giusto?!
    E ti assicuro che sebbene non abbia mai ammollato prima il mio basmati non è affatto una pappa, anzi!
    Per quanto riguarda il mio blog non sono "una professionale mascherata da amatoriale", ripeto e ribadisco che il mio blog è amatoriale, non sono una professionista e nè ho la pretesa di diventarlo, e ti posso assicurare in tutta onestà, che non non sono affatto pagata per tenere in piedi il blog, anzi (mi toglie tanto del mio tempo libero e a volte è davvero una fatica starci dietro, tanto che avevo anche pensato di mollare tutto!) e in più non ho mai ricevuto un solo centesimo (e poi su che basi ti permetti di fare certe affermazioni?), nè ho mai ricevuto prodotti da provare! Non so dove tu abbia "visto" tutta questa pubblicità sul mio blog, i banner che ho sono dei contest delle amiche blogger a cui vorrei partecipare, so che a te non piace farlo, ma credo che esista anche una libertà individuale che va rispettata, perchè ognuno di noi è diverso dall'altro e poi sei tu la prima che da sempre sostieni che fai come ti pare, per cui perchè non dovrebbero farlo gli altri? Non ho capito nemmeno quali sono i clienti che dovrei attiare, e dove?
    Se poi ti riferisci al fatto che io ho aderito a ptitchef (che tu tanto hai osteggiato) sappi che non è nient'altro che un aggregatore di ricette, non si ricevono soldi per questo è solo un modo per condividre con altre persone quello che sappiamo fare, loro usano i link delle ricette del mio blog per pubblicarle sul loro sito, ed è tutto, che male c'è nel volerle condividere con più persone possibile?
    Per tutto il resto mi spiace davvero dei fraintendimenti e anche che tu mi abbia percepita come "un coccodrillo", che ti assicuro non sono affatto, non sono solita sbranare (ma certo mi difendo se mi sento attaccata, soprattutto se credo ingiustamente!) anche perchè credo che la ricchezza più bella dei nostri blog sia proprio la nostra unicità e diversità, non solo nel cucinare, ma soprattutto nel nostro modo di essere e pensare, che poi si rispecchia nei nostri blog! Trovo molto costruttivo lo scambio di opinioni, culinarie e non solo, (come per l'iniziativa del maiale) tra di noi, per cui Chamki dopo questo "diverbio", credo più frutto di un "missunderstanding" che altro, (spero ora chiarito definitivamente) mi auguro davvero che possiamo continuare a prendere ottimi spunti una dall'altra e che d'ora in poi proviamo a partire dai nostri punti in comune, (similitudini mi semìbra ce ne siano: dal fare come vogliamo, alla permalosità...) piuttosto che "cavillare" sulle nostre diversità! Che ne dici? Buona giornata!

    ReplyDelete
  30. Ciao mia cara conterranea, che meraviglia questa tipica insalata di pomodoro della nostra terra con i pomodori cresciuti in India. Il sapore è simile a quelli che crescono da noi? Splendida ricetta, foto, spiegazione ecc. ecc. Sei unica, un saluto affettuoso
    M.G.

    ReplyDelete
  31. Anastasia, il fatto che riconosci di essere molto pignola, permalosa e che ti offendi subito chiarisce tutti i tuoi fraintendimenti!

    Io certamente posso essere pignola, infatti altrimenti avrei cancellato i commenti invece di risponderti, ma non sono affatto permalosa, nonostante tu creda che questa permalosità appartenga ad entrambe, e nemmeno mi offendo mai, ma non mi offendo nemmeno se mi mandi tutte le ingiurie possibili, proprio non mi toccano perché non mi appartengono.
    Ovviamente se non hai colto il lato ironico, d'altronde impossibile con le tue caratteristiche, ti sei offesa, ma non certo perché io ti abbia offesa!

    Tutto il resto inutile commentarlo perché deriva da quello che hai capito nella condizione di offesa, e allora io ti accuserei di non leggermi? ah ah ah muoio dal ridere, scusami, se c'e' una che se ne frega di essere letta sono proprio io.

    Non mi riferisco per niente a petitchef.

    Se non hai mai ricevuto soldi e nemmeno prodotti da assaggiare vuol dire che fai la pubblicità gratis. Ecco come mi permetto di fare certe affermazioni, nel tuo blog vedo questi banner

    Loison
    Renascimentho Firenze
    Libreria virtuale [Feltrinelli]
    Cinzano

    e non sono legati a nessun contest. Con questo mica ti sto accusando! Volevo solo rispondere alla tua affermazione di non essere amatoriale.

    Sui contest comunque ci sarebbe da dire che tutti quelli che partecipano a certi contest non fanno altro che fare pubblicità gratis, e chi l'ha promosso si becca i prodotti se non i soldi.
    Poi c'e' uno che vince qualcosa che comunque e' sempre pagato dalla ditta a cui tutti quelli che hanno partecipato fanno la pubblicità gratis - vedi per esempio il contest che c'e' in giro adesso di Le Creuset, i partecipanti devono esporre il banner e quindi fare pubblicità gratuita. Vedo che tu non hai partecipato.

    Io avrei finito qui e per riassumere:

    Non sono arrabbiata e nemmeno lo ero
    Non sono permalosa
    Non mi offendo mai
    Non vado cercando lettori per il mio blog
    Non intendo mai essere offensiva eccetto che col mio internet server
    Non ho peli sulla lingua

    Scusami se ti ho offesa senza volerlo affatto, ma e' veramente difficile anzi impossibile non offendere i permalosi. Questo dichiarazione di permalosita' potrebbe essere un'idea per un banner molto personale!

    Ciao, e buona giornata.

    ReplyDelete
  32. Maria Grazia, no cara mia, i pomodori indiani fanno schifo, non hanno nemmeno il sapore dei pomodori che si trovano al supermercato in Lombardia, figuriamoci se assomigliano ai pomodori del Sud! hanno un sapore di pomodoro mezzo maturo e sono di una qualita' che non ho mai visto in Italia, li portano al mercato ancora verdi, ma c'e' una ragione. In India i trasporti sono penosi, i pomodori vengono trasportati in box di plastica profondi mezzo metro e se fossero maturi si schiaccerebbero tutti, inoltre gli indiani li usano da cuocere e il gusto acerbo si adatta alla loro cucina che usa molto l'agro, oppure li tagliano a fette da mettere intorno al piatto con la cipolla e li condiscono con il lime, questa e' la loro insalata, ma a loro va bene cosi, sono io la bestia rara qui che mi devo adattare. Ma vedi queste cose non le ho dette nel post perche' non volevo rovinarlo aha ha ha bacione! e grazie!

    ReplyDelete
  33. Chamki, grazie ancora... ti ho risposto via mail altrimenti ti inteso sto post solo con le mie menate! Anzi già l'ho fatto! Ciao

    ReplyDelete
  34. Anastasia, non ho ricevuto nessuna mail, a chi l'avrai mandata? Non mi hai intasato il post, e i commenti son qui proprio per questo. Ciao!

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails