Goya tempura, il melone amaro appetitoso



English below

A me l'amaro piace molto, certamente più del dolce, la cicoria e i radicchi qui non ci sono e mi mancano, quindi a parte questo amaro non c'è altro da scegliere.
Già l'anno scorso ne ho parlato qui: Bitorzoluto e amaro, ma oggi mi sono resa conto di non aver mai postato la mia ricetta preferita, la tempura di melone amaro, che in Giappone si chiama goya.

Questo è quindi un piatto giapponese anche se il melone amaro è altrettanto amato in India, si chiama karela, ma non viene certo cucinato in questo modo.

Vi assicuro che la tempura per il melone amaro è la morte sua.



Ingredienti - eccetto l'olio - tutti molto freddi, tenuti in frigo prima di essere fritti:
  • melone amaro [karela]
  • farina
  • acqua
  • sale
  • olio per friggere
  1. Con un coltello affilato eliminare la punta dei bitorzoli, tagliare a meta il melone amaro, eliminare i semi e tagliare a julienne.
  2. Mettere i filetti in una ciotola con un poco di sale grosso e fare spurgare l'amaro.
  3. Dopo circa mezzora sciacquare bene, strizzare e risciacquare varie volte con strizzata finale e mettere in frigo a raffreddare.
  4. Fare una pastella densa con farina e acqua gelata, aggiungere il melone amaro e tenere nel freezer mentre l'olio per friggere si riscalda.
  5. Friggere pochi pezzi per volta e rimettere la ciotola con la pastella in freezer tra una frittura e l'altra.
Si accompagna bene con una ciotola di riso bollito, salsa di soia con wasabi e zenzero, coi sushi e naturalmente anche con altre verdure in tempura.




Ed ecco anche la versione non vegetariana di Okinawa col tonno:

Ho fatto la pastella con questi ingredienti tenuti in frigo per usarli freddissimi,
acqua, uovo sbattuto, farina normale e farina di riso
e poi ho aggiunto, oltre al melone amaro, del tonno in scatola a pezzetti che ho prima sciacquato in acqua caldissima per eliminare l'olio e poi ovviamente raffreddato.


Faccio anche una versione indianizzata, tipo pakoras, con la farina d'orzo mischiata a quella di ceci, il melone amaro e il tonno in scatola, sempre lavato in acqua calda per eliminare l'olio, peperoncino verde piccante, coriandolo fresco tritato, cipolla e aglio e friggo a cucchiaiate delle polpettine croccanti buonissime!



E con questa ricetta vi lascio per qualche tempo, non so quanto, potrei mettere il cartello torno presto ma preferisco non azzardare, forse un mese forse due, devo assolutamente prendermi questo tempo per fare ciò che continuo a rimandare e ho bisogno di non avere distrazioni di alcun tipo. 
Ciao a tutti e arrivederci!



Goya (Bitter melon) Tempura

Last year I spoke here Bitorzoluto e amaro of the bitter melon, called also bitter gourd and african cucumber, a lumpy and bitter gourd, but today I realized that i had never posted my favorite recipe.
In Japan the bitter melon is called Goya and usually fried like fritters. So, this is a Japanese recipe, actually more specifically from Okinawa, even though the bitter melon is also very popular in India, called karela, where it is certainly not cooked this way.

Ingredients - keep them in the fridge to get very cold - except oil:
  • bitter melon also called goya in Japan
  • flour
  • water
  • salt
  • oil for frying
  1. With a sharp knife remove the tip of the warts, cut in quarters the melon, remove seeds and cut into julienne strips.
  2. Place fillets in a bowl with a little salt to drain the bitterness.
  3. After about half an hour rinse in a bowl under running water, wring and rinse several times with a final squeeze.
  4. Make a thick batter with flour and icy water, add the bitter melon and place in the freezer while the frying oil is heated.
  5. Fry a few pieces at a time and put the bowl, with the remaining batter, back in the freezer while frying.
It goes well with boiled rice and soy sauce with wasabi and ginger, and also together with sushi, and of course with any other kind of vegetables in tempura.

And down here is a picture of the same bitter melon but with the addition of canned tuna for a nice non veg variation - the batter is made with flour and rice flour, beaten egg and very cold water.

44 comments:

  1. mmmm...complicatuccio trovare questo melone :(

    ReplyDelete
  2. Hai scatenato la mia curiosità, ovunque tu vada ti auguro il meglio.....solo ed unicamente il meglio!

    Un abbraccio,Fabi

    ReplyDelete
  3. I'm come back :-((tristessssssssssssssssssss...meo male che questo tuo bel piattuzzo mi fa tornare con la mente ai viaggi...

    ReplyDelete
  4. Mi piace troppo la tua cucina, quando visito il tuo sito, essendo stata una che ha vissuto molto all'estero, ritorno indietro con la mente ai vecchi tempi! è proprio vero che con pochi ingredienti si fa molto perchè si da spazio alla fantasia. Ciao Ale

    ReplyDelete
  5. La tua tempura e' riuscita perfettamente, brava davvero.
    E qualunque cosa debba fare, in bocca al lupo!

    ReplyDelete
  6. che tempura... davvero meravigliosa! e tu fai tutto quello che devi fare! noi ti aspettiamoooooo

    ReplyDelete
  7. ma a me più che un melone sembra un cetriolo! Ciao soreta

    ReplyDelete
  8. buon viaggio cara , prenditi il tempo che ti serve,l'importante è che trovi le risposte che cerchi... un abbraccio affettuoso....

    ReplyDelete
  9. Arrivederci cara chamki a presto e in bocca al lupo per ogni cosa!Un abbraccio

    ReplyDelete
  10. $~$~$ Mirtilla, si lo so non si trova facilmente, ma che vuoi farci, nonostante faccia del mio meglio nell'usare ingredienti "italiani" non sempre ci riesco, ma con questo sistema ci puoi fare anche le verdure del tuo mercato! Bacioni.

    $~$~$ Fabiana carissima grazie, grazie di cuore, la curiosità falla volare via. Un bacione.

    $~$~$ Francy, you are back already! Bacioni e a presto, considerando che il presto e' un concetto relativo.

    $~$~$ Alexandra, grazie cara, ciao!

    $~$~$ Stefania, grazie, crepi il lupo!

    $~$~$ Ely, grazie carissima, un bacione grandeeeeeeeeee

    $~$~$ Enri, si lo so, ma si chiama melone e che ci posso fare? Baci

    $~$~$ Chiara, grazie tesoro, un abbraccio affettuoso anche a te.

    $~$~$ Ornella carissima, crepi il lupo, e quando torno voglio sapere come sta la piantina di coriandolo. Bacione grande.

    E qui chiudo e faccio un saluto anche a tutti quelli che verranno dopo, arrivederci a tutti e saro' di ritorno prima che vi accorgiate della mia assenza.
    Bacioni a tutti.

    ReplyDelete
  11. Però poi torna eh!! :)
    Ciao Chamki,
    Delia

    ReplyDelete
  12. ciao,mi mancherai!buon tutto e presto

    ReplyDelete
  13. Grazie Chamki per questa ricetta. si imparano sempre cose nuove ed esotiche...e io le adoro! qualsiasi cosa farai, in bocca al lupo! e torna che sei davvero "intrattenente"..entertaining..eh!

    ReplyDelete
  14. Io ti aspetto! A presto cara chamki, un bacione

    ReplyDelete
  15. dovrei solo trovare il melone che dici, per la tempura invece, e' la cottura che preferisco, ciao

    ReplyDelete
  16. noi ci crediamo e siamo anche un po invidiosi si questa specialità :-))

    ReplyDelete
  17. Chamki se mai avrò dinanzi un melone amaro,penserò all'istante alla tua tempura!!Immaginando immaginando..ti dò la buonanotte e vado via!!Un bacio cara,a presto!!

    ReplyDelete
  18. Tutte le spezie, i colori mi sembra quasi di sentire il profumo dei tuoi piatti! Ho dato una sbirciatina al tuo blog ed è molto carino! complimenti veramente! :)

    ReplyDelete
  19. e' da un po' che non ti sento, va tutto bene? fammi sapere, ciao

    ReplyDelete
  20. Chamki cara sono passata per un abbraccio...io son qua ad aspettarti!!Ti auguro che tutto ciò che hai rimandato,ti dia le più grandi soddisfazioni!!Un bacio e...grazie per i tuoi commenti,mai banali!!

    ReplyDelete
  21. Ma che bello scoprire il tuo blog! Non ti chidero' cosa ci fai in India, promesso.

    A me la cucina indian piace moltissimo e ho avuto modo di conoscerla un pochinino appena durante due viaggi fatti in India negli anni 90.

    Aggiungo il tuo blog cosi' potro' tornare a viaggare in India con la fantasia!

    /Alessandro da Stoccolma

    ReplyDelete
  22. Passo appena oggi. Io sono qua ad aspettarti. Un forte abbraccio, Sabri

    ReplyDelete
  23. Cara Chamki, in bocca al lupo per qualsiasi cosa tu abbia da fare :-) Ma non stare lontana troppo a lungo eh!
    Un abbraccio

    ReplyDelete
  24. ciao!
    ho scoperto il tuo blog oggi, alla ricerca di una ricetta con zucca e patate dolci (trovata :-)
    posso aggiungerti alla piccola lista delle letture in rete sul mio blog?
    è questo: http://italianmasala.blogspot.com
    il mio masala, prima di essere mangereccio, è culturale, dato che vivo qui ma guardo spesso a oriente. E del resto, ciascuno di noi è -sempre- una mescola di tante cose diverse.
    elisa

    ReplyDelete
  25. Ciao carissima Chamki, un grande in bocca al lupo per il tuo "viaggio" ovunque sia! Complimenti per questa tempura, sebbvene io nopn ami i sapori amari... le tue foto son sempre bellissime e la tua nuova header mi piace un sacco! Un abbraccio forte! A presto!

    ReplyDelete
  26. chamki... ma si trova in italia un melone amaro? mi hai incuriosita

    ti aspetto!!

    ciao

    Vale

    ReplyDelete
  27. Ti aspetto. Non sai quanto vorrei provare la tua ricetta, devo solo trovare questo frutto particolare. Un abbraccio Daniela.

    ReplyDelete
  28. cara chamki, spero davvero di ritrovarti presto! anche a me piace moltissimo il tuo nuovo "look". take care

    ReplyDelete
  29. Carissima spero che tutto proceda per il meglio e spero di rivederti presto su questi schermi. Sei partita proprio quando io ero lontana dal pc e non ho potuto salutarti al momento giusto. tanta felicità

    ReplyDelete
  30. Anche io sono stata via e mi accorgo solo ora che sei partita per un po'.
    A presto cara amica lontana!

    ReplyDelete
  31. Chamkiiii era un sacco che non venivo a trovarti, mi mancavi!!!!
    Sai che neanche a farlo apposta l'ho mangiato oggi a pranzo?
    hehehehehe

    ReplyDelete
  32. Ci mancano le tue ricette! e intanti beccati questo riconoscimento per il tuo blog!

    http://larennaincucina.blogspot.com/2010/11/premio-premio-sunshine-award.html

    /Alessandro

    ReplyDelete
  33. Che bella ricetta e che blog particolare!!! Spero di conoscerti presto!

    ReplyDelete
  34. Ciao Chamki ! mi manchi ! dove sei ? Spero di ritrovarti presto ! Augurissimi cara e un forte abbraccio !!!

    ReplyDelete
  35. Ciao cara quando torni, da me trovi un piccolo premio, ti avevo appena scelta! ti aspettiamo al + presto e in bocca al lupo per tutto baci

    ReplyDelete
  36. Solo oggi leggo che ti sei dovuta assentare, in bocca al lupo e torna presto. Baci

    ReplyDelete
  37. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    ReplyDelete
  38. Toc, toc!
    Mi mancano le tue leccornie!
    :(

    ReplyDelete
  39. Chamki ! Come va ? Buon Natale e buone feste !!!!!

    ReplyDelete
  40. carissima quanto tempo!!
    sono davvero indietrissimo con i tuoi post ma conto di rifarmi con calma dopo le feste, intanto ti faccio tanti auguri di buone feste, baci!
    ale

    ReplyDelete
  41. Passo per farti gli auguri di buone feste!!! bacioni

    ReplyDelete
  42. Tanti cari auguri di buon Natale!

    ReplyDelete
  43. Se passassi di qua ti volevo fare i miei più cari auguri di Buon Natale a presto

    ReplyDelete
  44. Ciao Chamki!!!
    ma come io torno e tu te ne vai???
    Dai torna! Dai! Dai! Dai!

    e...
    Buon Natale!

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails