Il Re gambero è morto, lo seppellisco



Poi qualcuno mi chiedeva perché non mangio pesce fresco, certo che se fosse sempre "fresco" lo mangerei anche tutti i giorni, ma i pescivendoli qui sono così cretini che piuttosto che cercare di tenersi un cliente lo fanno scappare a gambe levate, guardano solo al guadagno immediato o forse non sono nemmeno in grado di riconoscere il pesce fresco perché comunque quando lo portano in cucina lo ammazzano la seconda volta con un sacco di spezie.
Questa non è una novita, ne ho parlato anche qui l'anno scorso, ma settimana scorsa quando sono passata per caso davanti al mercato del pesce e ho visto che era molto più pulito di quindici anni fa, ho pensato di dargli un'altra chance. Non ci andavo da tantissimi anni perché la puzza era insopportabile e il pavimento sporchissimo, meglio dimenticarsi del pesce, ma un amico olandese, che viveva qui da anni, aveva un pescivendolo che lo serviva bene e ogni tanto andavo con lui proprio a comprare quei gamberoni enormi buonissimi.
Andare da sola proprio non me la sentivo, e non mi piace dipendere da nessuno, piuttosto è stato più facile dimenticarsi del pesce fresco e passare alle scatolette.
Settimana scorsa quindi compro i gamberoni che ho postato, che si sono rivelati buoni e concordo col pescivendolo che sarei tornata solo con la garanzia di comprare pesce davvero fresco, e invece ecco che subito già la seconda volta mi frega.  Gli ho anche chiesto in quali giorni della settimana arriva il pesce fresco, perchè anni fa sapevo che arrivava solo giovedì e domenica, e ha cominciato a farmi la litania, lunedì, martedi.  .  . e che mi prendi per il c. . .? Ma in verità il tizio che mi ha risposto era del banco vicino e invece il ragazzo che mi ha servito mi ha detto sottovoce di non andare il lunedì, intanto che il padrone del banco era tornato a sedersi fuori, qui i padroni mica lavorano. No, neanche questa è una novità, questa è la mente indiana di emme che gioisce nel prenderti per i fondelli soprattutto se sei una donna occidentale.
Ma perché continuo a meravigliarmi dopo vent'anni che sto in questo paese dove la gente vive pensando solo a fare soldi fregando gli altri? Altro che India spirituale, l'India è materialistica anche più di qualsiasi altro paese al mondo, ma si nasconde dietro una copertura spirituale che risale a cinque mila anni fa, e che oltretutto impedisce agli indiani di soddisfare apertamente le loro esigenze materialiste e quindi si accontentano anche di fregarti per pochi soldi. Non è ridicolo?

Oddio mica che quel pesce l'ho pagato poco, ma quello che voglio far capire è che se possono ti fregano anche per poche rupie, ti fregano però col sorriso, e quando ti fregano in cose così piccole c'è da chiedersi quanta intelligenza si celi dentro il loro cervellino. Quanto è l'IQ indiano? non che io creda molto alle statistiche ma pare che sia 81, pochino eh? ma ciò non toglie che ci siano persone intelligenti.
D'altronde cosa ci si può aspettare da un paese sovrappopolato, povero, pieno di malattie, e analfabeta? Nel 2009 solo il 76,9% degli uomini e il 54,5% delle donne risultavano alfabetizzati, e la chiamano la più grande democrazia del mondo!
Attenzione però cari italiani, noi non andiamo tanto meglio, infatti in Italia ci sono quasi sei milioni di analfabeti, che è il 12% della popolazione. E' stato molto interessante fare questa ricerchina che mi ha fatto capire anche perché certa gente si fa imbonire di chiacchiere dal capo in primis.

Per concludere, l'India brama il materialismo [pun intended niente a che vedere col dio Brama] mostrando però la classica faccia ipocrita holier-than-thou, con lo sguardo altero di quelli che possono insegnare al mondo la spiritualità, e il ridicolo è che riescono a farlo, sia pure con le dovute eccezioni.
Non che la cosa mi tocchi particolarmente, ma mi fa incazzare che a causa di questa avidità e idiozia io non posso mangiare il pesce fresco, ecco che ha a che fare tutto questo con i King Prawns.
  1. La ricetta che usavo fare con questi gamberi Re [king] quando li avevo freschi è semplicissima.
  2. Si fanno rosolare con il carapace tagliato sul dorso [che serve ad eliminare il budello], in tanto burro, sale e pepe, talvolta uno spicchio d'aglio, e il profumo si spande per tutta la casa.
  3. Il profumo di questi mi ha subito allertata e ho quindi aggiunto un po' di timo e sedano tritato [non ho trovato il prezzemolo, mica si trova sempre], sfumando con il vino bianco. Non erano malissimo ma se devo mangiare pesce non freschissimo preferisco non mangiarlo.
Ma non sembrano belli?  Di certo non puzzavano quando li ho comprati, ma che gli avranno messo, il bicarbonato? Gli altri li ho fatti a tempura, aperti a farfalla, e al mio ospite indiano sono piaciuti molto, a me ovviamente un po' meno.
Per soddisfare la vostra curiosità vi dico che il piatto è 23 cm di diametro, il king prawn pesa 250 grammi, e gli altri 60 grammi l'uno. Le teste le ho buttate via.

42 comments:

  1. Mi vien da dire che tutto il mondo è paese! Da questo punto di vista l'India dev'essersi adeguata bene al mondo occidentale perchè anche qui tirano a fregarti solo per qualche contesimo! Sono fissata col la freschezza per tutto e per il pesce in maniera particolare, forse anche perchè anni fa ci sono stata male. E se non lo trovo o non sono sicura, preferisco ripiegare sul surgelato, anche se non è esattamente lo stesso.
    Alla faccia, dei gamberi così grandi non li avevo mai bisti e non immaginavo neanche che arrivassero a tanto. Per i miei gusti non è solo un piatto da re...facciamo imperatore!
    Un bacio cara, buona domenica

    ReplyDelete
  2. chamki, oggi volevo commentare la tua nota "chi mi segue è perduto". Sono d'accordo con te nel dire che sia un bel problema il fatto che non ci sia il link nel profilo dei follower. Anch'io ho avuto il tuo stesso problema e ce l'ho ancora con i nuovi iscritti. Soprattutto se, quando si iscrivono, non lasciano commenti, non si riesce a risalire alla fonte. Infatti, chissà perchè, se si clicca sull'icona del commento, google rimanda comunque al sito. non so se mi sono spiegata. Comunque, per aiutarti un po', ti do un suggerimento su una persona

    Ludemat è Lucia di ambrosia e Nettare. Nel suo caso il vero problema è che l'icona nei follower non corrisponde all'icona sul sito.
    Hai capito Luciaaaa!!!! Aggiorna la tua bellissima faccia!!!! Tanto lo so che passerai da qui ;-)))))))

    ReplyDelete
  3. un altro aiuto, Fabiana è quella pazza di olio e aceto ;-)))))

    ReplyDelete
  4. scusa, ho sbagliato su fabiana, è un'altra... prometto che non scrivo più...

    ReplyDelete
  5. ~*~ Fede, magari l'India si fosse adeguata al mondo occidentale! non che io lo possa spiegare in quattro righe. Son d'accordo con te per i surgelati, ma non mi posso fidare a comprarli perche' la luce viene tagliata spesso e i freezer si scongelano e ricongelano, non li compro mai, anzi non li vedo nemmeno! Bacione e buona domenica anche a te.

    ~*~ Giulia, Fabiana e' quella del bottone, ma tu hai visto la tua icona senza link? Che devi fare? Aggiornare i tuoi settings a questo link, https://www.google.com/accounts/ManageAccount , che e' quello del tuo acconto Google, non so in italiano ma credo che anche questo ti rimanda in Italia, e poi verifica anche il profilo del blog che io non ho mai potuto vedere.
    Una volta aggiornato tutto, siccome non e' retroattivo, devi disconnetterti da tutti i blog che segui e riconnetterti dopo averne verificato almeno uno per vedere se mostra il link.

    QUESTO VALE PER TUTTI! avevo anche pensato di farci un post. . .

    Scrivi pure quanto vuoi, no problem!
    Grazie e bacioni, vediamo se funziona comincia con me!

    ReplyDelete
  6. Mia cara, ti ringrazio per avermi avvisata, perchè io il mio profilo lo vedo benissimo, ci sono i miei dati, il link del blog e l'e-mail. A questo punto credo che anche tutti gli altri siano convinti di avere i loro dati nel profilo...

    ReplyDelete
  7. Ho trovato lo stesso problema anche io con i follower, tante volte per rintracciarli mi devo ricordare se hanno fatto un commento e da lì risalire all'identità..Comunque questi gamberi non saranno stati meravigliosi ma il loro aspetto lo è senz'altro. Poi non è che in Italia, o almeno in alcune parti d'Italia non cerchino di fregarti sopratutto con il pesce. Ciao un bacio Simona

    ReplyDelete
  8. Giulia, clicca la tua icona qui di fianco nei followers e vedi ch e non c'e' nessun link. Nel tuo profilo del blog c'e' ma non basta, devi aggiornare qualche altro setting, perche' come si puo' risalire al tuo blog altrimenti? Solo commentando, ma non mi pare una soluzione. Vai a quel link che ti ho dato e vedi di aggiungere il tuo blog anche li.

    ReplyDelete
  9. Simona, si si l'aspetto e' bellissimo . . . ma l'apparenza inganna! Ciao, bacione.

    ReplyDelete
  10. chamki, è molto più facile di quanto pensavamo.
    Ho modificato direttamente dalla foto. Se si clicca sulla foto ci sono 3 voci (perdonami è in inglese, non ricordo quale) in una delle quali ti chiedono di inserire l' URL. L'ho fatto e quindi ora cliccando sulla foto compare il mio blog. L'operazione è anche retroattiva perchè ho controllato e ha modificato anche sugli altri blog. Magari controlla e mi dici se vedi segnalato il blog.

    Per quanto riguarda il profilo pubblico credo di averlo cambiato..

    A proposito, questo post è bellissimo, sia per la ricetta che per i dati culturali che fornisci

    ReplyDelete
  11. mamma la grammatica!!!!! E' più facile di quanto pensassimo ;-)))))))))

    ReplyDelete
  12. Io comincio con questo post, perché con i commenti che si riferisco all'altro mi sono un po' persa ...
    Certo è un bel problema quello di cui parli tu e ssoprattutto quando vai in paesi che sono più "civili" di quelli in cui si vive, la differenza negativa è dura da accettare! A me è successo andando in Austria e tornanddo in Italia e soprattutto a Palermo mi ritrovo insofferente per tutta la maleducazione e il menefreghismo che ci contraddistingue... anche qui cercano di fregarti anche per pochissimo, l'imporatante che stanno bene loro o altrimenti devi essere racccomandato (in un modo o nell'altro) per essere trattato bene. E' uno scandalo! Per quanto riguarda la percentuale di analfabetizzazione in Italia, ti dico che quella ufficiale è ben lontana dalla reale... perché benchè i ragazzi frequentino le scuole, non studiano niente e vengono promossi lo stesso (altrimenti se ne vanno alle scuole private!)... Capisci come ci possono governare certi tipacci?
    Peccato per i gamberi e soprattutto per le teste che, quando sono fresche, sono così buone!!!
    Baci
    Stefania

    ReplyDelete
  13. ~*~ Giulia, benissimo! si, il link c'e' adesso, eccome, allora quello che avevo trovato sul disconnetti/riconnetti e' forse stato aggiornato, pero' hai notato che adesso la tua icona appare come l'ultima? forse il disc/recon e' automatico! Per la grammatica proprio a me lo dici! che mischio inglese/italiano?
    E' più facile di quanto pensassimo ;-))))))))) wow
    bacioni

    ~*~ Stefania, capisco benissimo, e lo so che la scuola non e' certo quella dei miei tempi, e la maleducazione regna sovrana. Baci anche a te.

    ReplyDelete
  14. ciao cara, dall'aspetto i gamberi sembrano buonissimi, anche qui non pensare che non ti freghino.. io in un noto supermercato trovo spesso del pesce che proprio non mi sembra fresco... lo compro ormai meno spesso e in un alto supermercato dove.. giusto per esempio, non mi è mai capitato di comprare calamari interi ( spacciati x puliti) con all'interno il pesce-cena del calamaro stesso...
    bacio e buona domenica
    :-)

    ReplyDelete
  15. Bene sono contento ( anche se come consolazione e' un po' "magra") che qualcuno abbia scoperto l'acqua calda. Cosa ci vuoi fare? Sembra che i "ladri" siano in Italia e poi scopri che vivono in tutto il mondo. Sara' una malattia?
    Comunque i tuoi gamberi sono favolosi, scommetto che quelli che vendono qui, surgelati , sono piu' freschi dei tuoi. Ciao e buona domenica, non te la prendere , fa solo male al fegato.

    ReplyDelete
  16. Ti sento proprio arrabbiata! Giustamente, lo sarei anche io.. è brutto essere fregati, non tanto per la fregatura in senso materiale, ma per principio. Sono convinta che l'ignoranza e la povertà siano la chiave di tutto. O quasi. Buona domenica!

    ReplyDelete
  17. cara chamki,e' proprio un sacrilegio non permettere di mangiare gamberi cosi' da freschi!
    P.S.Oggi mi sembri un po' piu' inc...ta del solito...o sbaglio?
    su,su lascia perdere sii piu' "spirituale"!0 -
    ====

    ReplyDelete
  18. ~*~ Z F, lo so lo so, ma qui e' tutto cosi, e sempre cosi, a parte qualche prima volta che per caso becchi il giorno giusto. Non si puo' assolutamente paragonare niente tra Italia e India, credimi proprio niente, sono due pianeti diversi col vaccaro anzi bufalaro, chissa' come si dice, che attraversa la citta' con le sue bufale nel traffico cittadino cha lasciano ampia traccia del loro passaggio, mentre tiene in mano il telefonino da venti euro. Bacio e buona domenica anche a te.

    ~*~ Flavio, almeno ho fatto qualcuno contento! Ma hai visto che anche tu sei coinvolto, con le icone del friend connect, senza link al tuo blog.
    Ciao!

    ~*~ Sara, ogni tanto ho bisogno di sfogarmi le arrabbiature che vado accumulando, e questa mi pareva anche un'occasione per farvi vedere che qui non sono rose e fiori. Baci, BD anche a te!

    ~*~ Kucciola, ma ti chiami Mimi, o come devo chiamarti? Si, si sono inca...ata ma rientra nella norma, per essere spirituale dovrei rintanarmi in una caverna e non avere contatti con nessuno, infatti non sono inca..ta per niente al momento perche mi ritrovo con la febbre che sta scaricando l'incaz...tura, perche' visto che non l'ho mandato a cag..are personalmente da qualche parte deve uscire. Questo post e' terapeutico e culturale, nonche' spirituale anche se non si vede. :D
    Ciao cara, buona domenica.

    ReplyDelete
  19. sei una forza...davvero!
    mi dispiace per la tua salute,ma sicuramente passera' presto e si portera un po' di veleno!
    io in realta' mi chiamo Donatella!
    baci!
    p.s. credo di avere un q.i. ancora piu' basso della media indiana...non ho capito una m..za di tutte quelle informazioni su links e via dicendo...:)

    ReplyDelete
  20. Ah ah ah per fortuna non hai bisogno di capire, visto che il tuo link e' a posto!

    ReplyDelete
  21. Non ti credere che la questione è solo indiana: qui nell'avanzato nord Europa (pregasi immaginare sghignazzetto di sottofondo) è la stessa identica manfrina. Ti guardano dall'alto al basso (vabbeh, io sono 1,57 e loro di media oltre l'1,85) e tentano di imporsi con una superiorità tecnica e organizzativa che poi, quando andiamo ai fatti, si rivela una bolla di sapone. Sono più caciottoni loro dell'ultimo borgataro romano. E se ti possono fregare, ti fregano senza pietà.
    Come dico spesso: la mia unica fortuna in questo paese come donna e straniera è quella di avere la pelle bianca.

    ReplyDelete
  22. Ahahahahahah immagino che per fregarti gli indiani abbiano preso lezioni dagli arabi :-))))

    Spero tu stia meglio, coraggio, mal comune mezzo gaudio? O semplice incavolatura doppia?
    Ciao!

    ReplyDelete
  23. Della serie: come ti combino argomenti di società, religione e politica parlando di cucina...per questo adoro cucinare ;-) un abbraccio e buona domenica :-)

    ReplyDelete
  24. Mi dispiace che stai poco bene, e comunque al posto tuo anche io sarei incavolata........ma pazienza purtroppo la società in cui viviamo è questa e dobbiamo imparare a convivere anche con certe mentalità ottuse. Impareremo ad essere più forti. Ci stupiremo piacevolmente quando incontreremo persone pulite d'animo. Meno male che esistono!!!!!!

    ReplyDelete
  25. Sono d'accordo con Arabafelice!
    Mal comune mezzo gaudio o incavolatura doppia??!!
    bellissima anche Marina! "la mia unica fortuna in questo paese come donna e straniera è quella di avere la pelle bianca." hahahahahah
    Quando leggo il tuo blog non so se rido piu' per il post o per i commenti!!!
    Ma dai pero', per parlare seriamente, scusa ma tu sei anche miscredente e fuori-casta e staniera-bianca-da-spennare, ecc... che ti lamenti che ti freghino?? Questi gia' si fregano tra di loro, figurati gli stranieri ricchi!!
    hihihi scusa oggi sono cosi'... confusa... sara' il vino italiano!
    Comunque sfogarsi fa bene dai, e meglio qui che sulla testa del pescivendolo indiano!!

    ReplyDelete
  26. p.s.
    anch'io della cosa dei link non ho capito molto...
    solo ho visto che non sono nei followers... ahhhhhh... riparo subito e chiedo venia!!

    ReplyDelete
  27. ~*~ Marina, la cosa strana e' che io pur essendo terrona e vivendo per trenta anni in Lombardia dall'eta' di 16 anni, non mi sono mai sentita guardata dall'alto in basso, e non mi sono mai nemmeno sentita classificata in una categoria inferiore. Forse perche' non ho mai dato nessuna importanza a questa cosa? o forse perche' come dice mia figlia ho sempre avuto il complesso di superiorita'? Il fatto e' che non puo' esistere il complesso di superiorita' senza anche quello di inferiorita', e quindi non mi appartiene, non mi sento superiore a nessuno ma nemmeno inferiore, ma e' difficile da capire se non si vive in questo stato di unicita' e individualita'.
    Come dici bene la questione non e' solo indiana ma direi che appartiene all'umanita' tutta, con questo bisogno di fregare, di sentirsi superiore! Ho cercato di capire questi comportamenti e alla fine sono arrivata a questa conclusione, che l'umanita' ancora nello stato animale ha bisogno di prevalere, dominare e sovrastare perche' appunto non e' ancora cresciuta allo stato umano, si ritrova con gli istinti animali ben forti e che si esprimono appunto in questo modo.
    La fortuna della pelle bianca! ah ah ah ma sai che qui avere la pelle bianca scatena negli indiani il razzismo piu' subdolo, insomma pelle bianca e' uguale a razza inferiore, poi pero' gli indiani non stanno al sole perche' la loro pelle diventa piu' scura! e sapessi quante creme vendono per schiarire la pelle, perche' nessuno vuole essere nero! e le donne escono con l'ombrello durante l'estate per ripararsi dal sole!

    ~*~ Stefania, si grazie sto meglio, no no mal comune non e' mezzo gaudio! ma sfogarsi ogni tanto fa bene.

    ~*~ Anna, si eh eh . .. baci

    ReplyDelete
  28. ~*~ Erica, a me piace molto lasciare spazio a voi tutti di dire la vostra, quindi amo i commenti che davvero commentano, quindi certo che ridiamo piu' per i commenti che per il post!
    Ah ah ah non hai capito la faccenda dei link? eppure e' nel tuo interesse capirla se vuoi che qualcuno venga a leggere il tuo blog. Se tu segui qualcuno vorresti che questo qualcuno venisse a vedere chi sei? Allora la tua icona nel gadget friend connect, se cliccata dovrebbe mostrare il link del tuo blog? Giusto? Se questo link non c'e' come si fa a risalire a te?
    Giulia ha provveduto a sistemare il suo link, ma io, visto che o non avete capito, o non avete letto la nota, ho deciso di togliere il friend connect e lasciare total freedom a chi mi legge, se mi vuole leggere, commentare o no, insomma che bisogno c'e' di far vedere quanti mi seguono? per non dire che una volta superata la soglia dei cento diventa difficile per me seguirvi tutti, quindi seguo solo chi commenta!
    Chiedi venia? Figurati! non esiste! non mi ero nemmeno accorta che non eri nella lista dei followers . . . ciao!!! buona giornata e buone bevute, che qui il vino indiano e' imbevibile

    ReplyDelete
  29. Memmea, sto meglio grazie, ma vedi quando dici pazienza la societa' e' questa e dobbiamo imparare a convivere non fai altro che aiutare questo tipo di societa' a continuare su questa strada, almeno ogni tanto spazientisciti e denuncia le brutture inumane non fosse altro che nel circolo delle tue amicizie. Se non se ne parla si da' ai prepotenti il potere assoluto, infatti guarda come e' conciata l'Italia, guarda chi la comanda e distingui gli animali dagli umani.
    Baci

    ReplyDelete
  30. Ciao,in questo posto (e nei vari commenti) sfoderi uno stile poderoso che mi piace tantissimo.E' importantissimo ogni tanto dire le cose come stanno!
    Ti devo un ringraziamento particolare perche' io quasi venero l' India e,non essendoci mai stata,comincio a rendermi conto che la mia visione dell'India e' probabilmente dovuta ad una certa ignoranza e fantasia da parte mia.
    Concordo assolutamente sulla bruttura dell'uomo,
    l'umanita' e' gravemente malata.
    Un bacione

    ReplyDelete
  31. ecco perchè non trovavo più il link per aggiungermi!

    ReplyDelete
  32. chamki, io credo che, se fossimo allo stato animale, non avremmo bisogno di prevalere, seguiremmo i ritmi, appunto, naturali. Siccome abbiamo inventato la "civiltà" ci comportiamo da incivili-non-animali

    ReplyDelete
  33. ~*~ Edith, ogni volta che vedo qualcuno sbavare per l'India, so gia' che non c'e' mai stato, perche' chi c'e' stato conosce la realta' indiana, lo sporco, la corruzione a tutti i livelli, la divisione in caste che e' stata legalmente abolita ma che persiste, tanto che han dovuto fare una legge che garantisce posti di lavoro, in una certa percentuale, alle caste piu' basse, l'uso incontrollato di fertilizzanti chimici, il latte che non e' latte, cibo super contaminato che solo loro possono mangiare crudo perche' hanno evoluto un batterio nello stomaco che li protegge, io devo disinfettare tutto o mangiare solo cotto, e potrei andare avanti all'infinito.
    Tuttavia c'e' un certo fascino spirituale, il piu' delle volte falso, che da' all'India un'aura di terra buona, con un Gandhi che predicava la non violenza ma che dava anche i suoi blessings agli aerei che avrebbero bombardato il Pakistan, e che con lo sciopero della fame, e non parlo di quello che serviva a mandar via gli inglesi ma di quello che faceva quando uno dei suoi discepoli aveva fatto qualche "errore" del tipo mandare una lettera d'amore a una ragazza, faceva violenza su stesso e creava nello stesso tempo sensi di colpa e rimorsi, per non dire quando costringeva la moglie incinta a pulire i gabinetti comuni del suo ashram e siccome a lei veniva la nausea la lasciava tutta la notte fuori al freddo finche' non aveva finito il lavoro che tutti a turno dovevano fare. Ovvio che queste non sono cose che si dicono ma vengono tramandate, per esempio dal figlio, che convertitosi musulmano fu buttato fuori di casa quando Gandhi stesso predicava la fratellanza delle religioni.
    Poi ci sono quelli che vengono in India col volo charter e il viaggio organizzato, vanno negli alberghi a 5 stelle tutti dorati, e sono portati in giro nei bus di lusso a visitare templi credendo di aver visitato l'India.
    Ho trovato di recente il blog di una ragazza americana, che raccontava meraviglie dell'India e della gente che le andava incontro come api intorno a un fiore, e si chiedeva forse pensano che io sia un'attrice? qualcuno le faceva anche proposte di matrimonio, e alla fine vedo la sua foto: vestitino a minigonna e top senza spalline con le tette bene in mostra! e ti credo che ti venivano addosso, gli indiani hanno una repressione allucinante e sono sempre arrapati insoddisfatti che arrivano vergini al matrimonio, sempre arrangiato dalle famiglie.
    Basta! Ciao.

    ReplyDelete
  34. ~*~ Erica, ma si credo che sia meglio cosi, chi mi vuole seguire mi puo' aggiungere col bottone in alto a sinistra o con un reader. Ciao!

    ~*~ Giulia, ma i ritmi naturali sono appunto aggressivi, il pesce grande mangia sempre il pesce piccolo e la dominanza territoriale e' una caratteristica animale, per non dire che anche le zanzare si nutrono col mio sangue e ammazzano milioni di persone con la malaria e la dengue fever.

    ReplyDelete
  35. hai ragione da vendere cara!!!!E' davvero insopportabile essere "fregati""soprattutto quando si tratta di cibo!!!E che ci vuole per essere trattati bene e uno mica non vuol pagare!!!Chamki,il pesce quando non è fresco, neanche tante spezie,riescono a coprire l'odore!Almeno qui pensano di fregarti la prima volta,ma se diventi cliente fissa,cercano di accontentarti in tutti i modi!!!Capisco la tua arrabbiatura e mi dispiace..vorrei mandartene una """spasella"",modo nostro di dire una cassetta!!Un bacio cara e fatti valere,che a te nessuno ti frega!

    ReplyDelete
  36. Damiana, grazie grazie per la spasella, ah ah ah, non sentivo questa parola da almeno quarant'anni. Il problema e' che la gran maggioranza della gente nemmeno la sente la puzza! Ah le puzze! come ho potuto dimenticare di elencarle nel commento precedente. Pensa che anni fa a Goa il mercato del pesce era super puzzolente perche' lo vendevano posato sulle casse di legno della frutta messe sottosopra che ovviamente assorbono l'odore e col tempo, non e' che ci voglia molto, diventano terribili. Oggi sono un poco piu' aggiornati con le casse di plastica, ma i trasporti sono carenti, ci mettono solo il ghiaccio che va sciogliendosi anche prima di arrivare, ma perlomeno il pescato arrivato oggi e' accettabile e non puzza. Neanche i pescivendoli stessi sentono la puzza, e hanno cercato di vendermi pesce all'ammoniaca spergiurando che era fresco. Ho gia' perso questa battaglia anni fa e ho parecchi dubbi che la possa vincere ora, ma parlero' col boss e anzi prima parlo con qualche altro pescivendolo e compro magari un pesce piu' a buon mercato.
    E si, cara Damiana, lo so benissimo che le spezie non coprono la puzza, ma per gli indiani non funziona cosi.
    Un bacione.

    ReplyDelete
  37. a vedersi sembrano davvero buoni..una curiosità...se il pesce fresco non lo vendono mai...che fine fa????

    ReplyDelete
  38. forse in parte perde la freschezza durante il trasporto che mica qui ci sono i camion frigoriferi, non li hanno nemmeno al mercato i frigo, e poi il piu' fresco possibile e' quello venduto appena arriva al mercato. . . . ma quando arriva? Questi deficienti credono di essere smart dicendomi che arriva tutti i giorni, e che gli costa dirmi quando arriva il pesce fresco? Se solo riuscissi a capirlo, ma questo fa parte dell'idiozia indiana che non vuol far sapere. . . per non dire poi che per loro il pesce se non puzza che pesce e'? e mica scherzo, hanno i nasi troppo abituati a odori forti, beh forti. . .

    ReplyDelete
  39. Ciao,ma lo sai che mica bisogna arrivare in India per trovare pesce puzzolente e pescivendoli poco onesti che usano la stessa tattica...io che abito in montagna dove il camioncino del pesce arriva due volte alla settimana,ci ho rinunciato da un pezzo e sono costretta a ricorrere a quello surgelato...meglio che niente...dato che dovrebbe errere inserito nella nostra dieta..ti capisco,anche perchè il prezzo ,almeno da me,è elevatissimo,a peso d'oro!!!sono rimasta stupita dalla grandezza dei gamberoni però ...se fossero stati appena pescati e cucinati da te...avrei voluto fare un "saltone" in India...un bacione e a presto

    ReplyDelete
  40. Anche io abito in montagna a circa cinque ore dal mare, ma almeno tu sai che il camioncino del pesce arriva due volte la settimana, e saprai anche esattamente quando. Vuoi dire che lo mischiano con quello rimasto? E non ti danno quello fresco perche' vogliono prima finire il vecchio? Qui mi facevano cosi anche con le uova fresche, ne trovavo sempre almeno uno se non due vecchi e gli altri freschi.
    Anche io senza dubbio sceglierei il surgelato che qui non esiste, ma certo che il pesce fresco e' insuperabile in delizia.
    Ma perche' secondo te fanno cosi? Cosa credono di ottenere se non perdere i clienti? I deficienti ci sono dappertutto infatti come si dice la mamma dei cretini e' sempre incinta . . . ciao cara, un bacione

    ReplyDelete
  41. Leggere i tuoi post e' sempre interessante.. Apri gli occhi su realtà che sono difficili da immaginare... Questi gamberi avrebbero ingannato anche me...magie del bicarbonato?.

    ReplyDelete
  42. Grazie Fico e Uva, chissa' quali magie, l'India ne e' piena.

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails