Chapati farcito di mortadella



Mentre mi facevo due chapati stamattina mi è venuto in mente di metterci in mezzo una fettina di mortadella italiana, bella rotonda e della misura giusta.
Ho saldato bene i bordi col mattarello e l'ho cotto sulla piastra [tawa].
La prossima volta ci metto pure una fettina di cheddar e un velo di senape. 
Una cosa diversa dal solito per colazione, il panino indiano con la mortadella italiana, ottimo.

3 comments:

  1. Ecco, ho sempre voluto imparare a fare bene il chapati ma i nepalesi non lo fanno buono come in India.
    Devo dire che il tuo chapati ha un'aria proprio yummy yummy!

    ReplyDelete
  2. Si i miei chapati son proprio buoni a parte la forma raramente rotonda. Ci ho messo un bel pò ad imparare a farlo bene anche perchè nessuno ti spiega come fare. Per loro è una cosa così automatica che non vedono cosa si debba spiegare. L'ultima cosa che ho scoperto è che la qualità della farina è fondamentale e a me viene bene solo se uso una farina integrale che si chiama "sharbati atta", ma solo quella "superior e select" che si produce in India centrale. Non sempre la trovo e con tutte le altre farine non mi viene mai bello morbido e con lo stesso sapore buono della sharbati. Ma io sono anche una picky per tutto ciò che riguarda la qualità del cibo, e pensare che vivo in India!

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails