Caponata di Melanzane



Questo è il risultato finale, un po' più agro che dolce perché ho un po' esagerato con l'aceto, ne ho messo infatti più di 4 cucchiai. Credevo che l'aceto di canna fosse più leggero, di solito lo è, ma questa è un'altra cosa a cui ci si deve abituare qui in India, l'assenza di standard. Non sai mai cosa aspettarti, ma tutto sommato così è proprio buona da mangiare in piccole dosi come antipasto o spuntino su una fetta di pane tostato.
L'ho fatta stamattina ma bisogna mangiarla fredda e quindi l'ho assaggiata poco fa col chapati, sembrava quasi un pickle.
Può stare in frigo per almeno tre giorni mentre si insaporisce.

Non avevo uvetta e i pinoli buoni, quelli italiani, qui non esistono, quindi non li ho messi ma ci vorrebbero. I pinoli cinesi che troverei qui sono gialli, amari e allappano la bocca, e quando li vedo mi chiedo sempre ma chi li mangia? Li ho provati una sola volta e per giorni e giorni ho avuto quel sapore disgustoso in bocca, non c'era modo di farlo andar via. Indimenticabile.

Ingredienti:
  • 2 Melanzane medio piccole
  • 1 cucchiaio di Sale grosso
  • 2 gambi di Sedano
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla media
  • Foglia d'alloro (rende digeribile la cipolla)
  • 1 Peperone o 2 piccoli rossi o gialli
  • 6/7 Olive verdi
  • 1 cucchiaio di Capperi
  • 4 cucchiai di Aceto (di vino o di mele) ma io ho usato quello di canna
  • 1 cucchiaino di Zucchero di canna grezzo
  • 1/2 cucchiaino di Cacao
  • 4 cucchiai colmi di Salsa di pomodoro ristretta
  • qualche cucchiaio di Olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe per condire

Quello che ho fatto si vede nella slide:

1] Prima di tutto ho tagliato una melanzana a cubi e l'ho messa sotto sale grosso, ma dopo un po' ho pensato che era meglio metterla a bagno nell'acqua salata.

2] Nel frattempo ho tagliato le altre verdure, sedano, carota, un peperone giallo verde e uno rosso, e la cipolla.

3] Ho sbollentato il sedano e, dopo averlo tolto dalla pentola, ho sbollentato nella stessa acqua le olive verdi snocciolate e i capperi [entrambi erano in salamoia].

4] Ho scolato le melanzane dall'acqua salata e le ho strizzate bene, poi le ho risciacquate sotto l'acqua corrente e strizzate ancora bene. Quindi le ho asciugate, messe a rosolare con 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e ne ho aggiunto ancora un poco quando veniva assorbito completamente. Alla fine le ho assaggiate e salate.

5] Ho preparato un'altra padella sempre con un velo di olio extra vergine di oliva, e ho cominciato a friggere le carote per prime.

6] Dopo qualche minuto ho aggiunto i peperoni e li ho lasciati rosolare finché si è vista qualche bruciatura, e allora ho aggiunto la cipolla e l'alloro.

7] Quando tutto era quasi pronto ho aggiunto il sedano, le olive, i capperi e le melanzane fritte.

8] Mentre il tutto si amalgamava ho messo l'aceto a scaldare in un pentolino insieme al gur [zucchero di canna grezzo] e il cacao.

9] Ho versato sulle verdure la salsa di pomodoro e ho lasciato cuocere un paio di minuti.

10] Ho quindi versato l'aceto [con lo zucchero e il cacao sciolti], e l'ho lasciato cuocere finché il liquido è tutto evaporato. Aggiustato di sale e pepe.


Slide.com ha chiuso i battenti 
e io non ho ancora ritrovato le foto


2 comments:

  1. Eccomi!!!
    Che bella foto! Io ci gioco di recente, aggiungere degli effetti mi piace perchè rende la foto un pò più particolare!
    A me mancavano le olive verdi, e ti posso garantire che tale mancanza, si sentiva!
    Ciao!!!

    ReplyDelete
  2. Eccoti! Grazie della visita, sissi le olive verdi ci vogliono proprio. Ciao!

    ReplyDelete

linkwithin

Related Posts with Thumbnails